Earth Hour 2018: è giunta l’Ora della Terra, luci spente nella Residenza Municipale e a Palazzo del Governatore, dalle 20.30 alle 21.30, di sabato 24 marzo

municipio11PARMA –  L’Ora della Terra scocca sabato 24 marzo 2018 alle 20.30. Anche quest’anno il Comune di Parma ha aderito all’evento globale “Earth Hour”, giunto alla sua undicesima edizione, simbolo della lotta al cambiamento climatico, promosso da WWF internazionale e condiviso da Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani.

L’adesione del Comune si concretizzerà con lo spegnimento della luci nella Residenza Municipale e nel Palazzo del Governatore, dalle 20.30 alle 21.30, in piazza Garibaldi, per la durata dell’Ora della Terra, sabato 24 marzo.

Con lo slogan: “Connect2earth”, sabato 24 marzo, ci sarà una mobilitazione globale con la richiesta a persone, istituzioni ed imprese di “connettersi” per salvare il Pianeta e vedere le relazioni (connessioni) tra i grandi problemi ambientali, dal cambiamento climatico alla perdita della biodiversità, e la vita, il benessere, la salute ed il futuro dell’umanità. Il cambiamento climatico in atto su tutto il pianeta è una delle grandi priorità ambientali ed una delle grandi sfide future che il genere umano dovrà affrontare dando seguito, con azioni concrete, all’Accordo di Parigi.

Spegnere la luce significa condividere la più grande mobilitazione globale dei cittadini e delle comunità di tutto il Pianeta per la lotta al cambiamento climatico: le luci si spegneranno per un’ora, dalle 20.30 alle 21.30, attraverso tutti i fusi orari, dal Pacifico alle coste atlantiche. La partecipazione all’iniziativa si fonda sulla valenza di un gesto semplice ma importante: spegnere la luce di una casa, di un edificio, di un monumento, l’illuminazione di una strada o di una particolare area di una città per un’ora, significa partecipare ad un’iniziativa di forte significato simbolico, un’occasione per rendere esplicita la volontà di sentirsi uniti nella sfida globale al cambiamento climatico che nessuno può pensare di vincere da solo.

Per info: www.wwf.it