Due stranieri ubriachi fermati dalla Polizia Municipale di Cesena

L’intervento rientra nel pacchetto di azioni per la sicurezza ed il rilancio dell’ex Zuccherificio

Polizia municipaleCESENA – La Polizia Municipale, di nuovo in questi giorni, è stata protagonista di un intervento di sicurezza urbana in città. Nel pomeriggio di martedì scorso, infatti, un automobilista ha segnalato ad una pattuglia della Municipale la presenza, in via Quasimodo (zona ex Zuccherificio), di una persona in evidente stato di ubriachezza, al punto da faticare a rimanere in piedi. Naturalmente, la segnalazione poneva l’accento sul pericolo che si andava creando sia per gli altri utenti della strada sia per la persona stessa, dato che essa barcollava in mezzo alla sede stradale.

La pattuglia della Polizia Municipale è quindi intervenuta immediatamente, trovando due uomini la cui ubriachezza era riscontrabile a prima vista: uno di essi addirittura non riusciva ad alzarsi in piedi. Entrambi si trovavano sul marciapiede, tenendo in mano alcolici.

Con l’ausilio di un’altra pattuglia, gli agenti hanno proceduto alla corretta identificazione dei soggetti, trasportandoli al Comando di corso Cavour per gli accertamenti di rito.

Durante le procedure di identificazione, uno dei due ubriachi ha consegnato i regolari documenti di identità, da cui è risultato essere un cittadino tunisino di 35 anni residente a Cesena proprio in zona ex Zuccherificio. Per la seconda persona, essendo priva di documenti, si è reso necessario l’accompagnamento al Commissariato di Pubblica Sicurezza, presso il quale si sono svolti i rilievi dattiloscopici e la fotosegnalazione per poi essere invitato a presentarsi all’ufficio stranieri per definire la sua posizione.

Non essendosi registrati reati, una volta svaniti i fumi dell’alcol entrambi sono stati rilasciati.

“L’intervento svolto in zona ex Zuccherificio – commenta il Sindaco Paolo Lucchi – dimostra come la nostra Polizia Municipale svolga ogni giorno un’azione importante di intervento sul territorio. Va inoltre ricordato come la presenza stessa della pattuglia in quell’area della città, faccia parte del pacchetto di azioni più ampio finalizzato al rilancio ed alla sicurezza dell’ex Zuccherificio, sul quale è da tempo in atto un confronto positivo e concreto con il comitato ZuccheriVivo”

“Fatti di cronaca come questo – sottolinea il Sindaco – aiutano a sfatare lo stereotipo che vuole una Polizia Municipale impegnata solo a fare multe ai cesenati: in realtà, grazie anche al prezioso lavoro di coordinamento del Comandante Giovanni Colloredo, le attività su cui sono impegnati i nostri vigili sono tante, soprattutto sul versante della disponibilità nei confronti del cittadino. Basti pensare alle 220 occasioni (fra cortei, manifestazioni ed eventi sportivi) nelle quali la Polizia Municipale nel 2016 ha garantito il presidio, ai 526 servizi fissi in vari punti del territorio svolti come presidi di quartiere od ai 6.678 cesenati che si sono recati al front office del Comando di corso Cavour per chiedere informazioni o delucidazioni sul pagamento e sui ricorsi o sulle sanzioni, per reperire modulistica, per fare segnalazioni o per l’accesso diretto agli uffici”.