Fino a domenica 18 la Wunderkammer a Cesena Fiera

Nuova vita per la camera delle meraviglie in programma anche domani nel primo appuntamento della stagione con C’era una volta… Antiquariato. Tante proposte commerciali e tre mostre collaterali di prestigio

magnifica-naturaliaCESENA  – In principio furono le Wunderkammer, camere delle meraviglie d’epoca rinascimentale, vezzo dei signori di mezza Europa che diedero vita ad invidiabili collezioni in cui scienza e natura si intrecciano in un gioco di equilibrismi e bellezza senza pari.
Sostituite dai musei di storia naturali, il fascino esotico delle Wunderkammer torna a splendere anche domenica 18 settembre a Cesena Fiera in occasione di “C’era una volta… Antiquariato – Speciale Wunderkammer”, organizzato da Blu Nautilus.
Fossili di ogni tipo, cristalli sorprendenti, ma anche conchiglie dalle incredibili forme e geometrie, “strani” animali di terra, d’aria e d’acqua, piante non comuni dalle proprietà insolite, e ancora antichissimi volumi naturalistici, il tutto in bilico tra prodigio, bellezza e mostruosità, saranno questi i protagonisti della rassegna dedicata alle Wunderkammer che va ad affiancare un must have dei rinnovati padiglioni della Fiera di Cesena: la mostra mercato “C’era una volta… Antiquariato”, principale vetrina di settore della Romagna, tra i maggiori mercati di spicco a livello nazionale.
L’esposizione, suddivisa in tre mostre collaterali, racconta con approccio multidisciplinare il rapporto tra natura e meraviglia e quella smania, propria di nobili, scienziati e mercanti, di possedere della prima ciò che era stato toccato dalla seconda, per trasformare il collezionismo in una vera e propria forma d’arte: possedere oggetti impossibili da trovare in natura, rari e di difficile reperibilità era non solo un modo per mettere in mostra la propria grandezza, ma un vero e proprio feticcio che si diffuse tra il XVI e il XVIII secolo.

Le mostre collaterali di prestigio
Non a caso, si chiama proprio Magnifica Naturalia la mostra curata da Deano Pantoli che porta a Cesena una rassegna di fossili e conchiglie accompagnati da vari preziosi volumi malacologici a partire dal 1550 (tra i quali Agricola, 1550 nel quale viene coniato il termine “fossile”). Ad affiancarli le tassidermie di Antonio Berardi, che mostrano grandi e piccoli volatili capaci di stupire, e poi le “meraviglie” naturali e “artificiali” raccolte in continenti e paesi lontani delle collezioni di Fiorella Spagnesi, Ivana Ghetti ed altri ancora.

È al confine tra naturalia e artificialia l’esposizione allestita dal giovane collezionista Giano Del Bufalo, forse uno dei pochi a possedere oggi in Italia una camera delle meraviglie sul modello della Wunderkammer tedesca: si tratta della Galleria Mirabilia (Roma) di recente inaugurazione.
E’ quasi impossibile raccontare l’originalità e la sontuosità dei pezzi di una Wunderkammer quotata tra le più importanti gallerie europee specificatamente dedicate al genere.
Alla Fiera di Cesena i visitatori potranno lasciarsi ammaliare, tra le altre cose, dalle spettacolari tassidermie della collezione di Del Bufalo: leoni, scimmie e, la più bizzarra, un cobra albino indiano con cesto originale da incantatore dei primi del ‘900, e ancora teschi animali (e non solo) tra cui un cranio di leone misura gigante da record, un busto da sarcofago romano e altri pezzi di epoca romana.
Ad accompagnare le prime due mostre ci sarà Wunderkammer, Macologia e Libro naturalistico, esposizione dei più antichi e rari testi malacologici e geologici curata dalla Libreria Piani già Naturalistica (Bo). In mostra, tra gli altri, due rarissimi volumi sulle Wunderkammer, il primo volume stampato in italiano dedicato esclusivamente alle conchiglie (Buonanni, 1681) ed uno dei primi naturalistici figurati a stampa (Rondelet, 1555) su pesci, conchiglie e mostri marini, all’epoca ancora frutto di leggende e racconti di marinai. Inoltre, sarà presente un piccolo ma significativo omaggio alla Romagna con due opere settecentesche del savignanese P. Amati, del ravennate M. Fantuzzi e del riminese M. Rosa, e una breve rassegna dei malacologi che, dal XVIII sec. ai giorni nostri, si sono occupati dell’Alto Adriatico fino alle nostre acque.
A completare l’esposizione una proposta commerciale di oggetti di Wunderkammer, prima e unica in Italia nel suo genere.

IN BREVE
| DOVE
Cesena Fiera, Pievesestina di Cesena (FC) v. Dismano 3845
| QUANDO
Sabato 17, Domenica 18 settembre 2016 H.9-19
| INGRESSO
3 €, gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70 – Parcheggio gratuito
| INFORMAZIONI
www.ceraunavoltantiquariato.it – FB Ceraunavoltantiquariato
| CONTATTI
m.semprini@blunautilus.it – tel. 0541 439571 | e.casanova@blunautilus.it – tel. 0546 621554