Domani un’amatriciana per Amatrice: I Lions Club di Ferrara uniti per i terremotati

Domenica 15 gennaio, alle 13, i quattro Lions ferraresi apriranno le sale di Palazzo della Racchetta per un pranzo pieno di significato

I Lions a Palazzo della RacchettaFERRARA – Trovarsi intorno a un tavolo, davanti un piatto di pasta e a dei sorrisi, è spesso il modo migliore per incontrare gli altri. Domenica 15, alle 13, i quattro Lions ferraresi apriranno le sale di Palazzo della Racchetta per un pranzo pieno di significato. Un pranzo di incoraggiamento per aiutare gli sfollati del Centro Italia, i cittadini del Lazio che hanno vissuto quello che ha sconvolto l’Emilia quasi cinque anni fa. “Un’amatriciana per Amatrice” è l’evento organizzato dai club Ferrara Diamanti, Un piatto di amatricianaFerrara Estense, Ferrara Ercole I d’Este e Ferrara Europa Poggiorenatico, con l’intento di raccogliere risorse da destinare alle zone terremotate. Ai fornelli ci sarà Carla Resca che, insieme a un gruppo di collaboratori, cucinerà due piatti: l’amatriciana classica e la pasta alla griccia. Per l’occasione è prevista anche una visita guidata del palazzo, gioiello medievale del nostro centro storico, a cura di Anna Quarzi.

«È insito nella tradizione dei Lions – spiega la Quarzi – servire la comunità per una buona causa, specie se di fronte a eventi tanto dannosi quanto drammatici. Per ricostruire l’animo delle persone è necessario cominciare dai luoghi. Le destinazioni dei fondi raccolti saranno molteplici, tra cui i restauri delle scuole. Senza tralasciare quanto la bellezza del palazzo che ci ospita, grazie al sostegno di Enrico Ravegnani, sia da riscoprire». La quota di partecipazione è di 25 euro e le prenotazioni vanno inviate a: 347/4430779 o 349/3774118 o 348/5517407 o 335/8298926.