Domani l’Associazione Mayr+Verdi inaugura il percorso espositivo dedicato a Museomix

Invito_MuseomixFERRARA – Museomix a Ferrara: dal museo alla città.

Domani, alle 17.30, l’Associazione Mayr+Verdi inaugura i pannelli realizzati insieme alla II E della Scuola Media Cosmè Tura in vista di Museomix

Museomix a Ferrara ha raccolto grande partecipazione a tutti i livelli e la città si è dimostrata interessata e attiva.

Una delle partnership più consolidate è quella con gli esercizi commerciali di via Carlo Mayr: Vetrina in Carlo Mayr_1l’Associazione Mayr+Verdi si occuperà di fornire colazioni, pranzi e cene alle squadre che si metteranno al lavoro nel museo per 72ore. Proprio per consacrare questa partnership si è deciso di ‘animare’ le vie Ripagrande e Carlo Mayr scatenando la creatività in puro stile Museomix: le vetrine si animeranno di creature fantastiche, realizzate dagli allievi della classe II E della Scuola Media Cosmè Tura di Barco. Scegliendo i loro animali preferiti tra quelli ospitati dal Museo di Storia Naturale, i ragazzi, con l’aiuto delle insegnanti Silvia Meneghini e Sara Toso nonché della graphic designer Silvia Franzoni, hanno mixato le specie e dato vita a disegni che saranno esposti presso gli esercenti che hanno aderito al progetto.

L’inaugurazione del percorso espositivo sarà domani, alle 17.30, accompagnata da un brindisi a La Maison.

La mostra resterà allestita fino a mercoledì 15 novembre.

«La creatività artistica sposa il commercio – afferma l’assessore Roberto Serra – un connubio che regala vetrine all’arte e un’occasione particolare agli operatori per incentivare l’affluenza di avventori nella via, un plus donato a potenziali clienti e residenti. Una sinergia che l’amministrazione auspica possa rinnovarsi, Ferrara città di arte e cultura si manifesta anche mediante queste iniziative, mediante la collaborazione tra associazioni, imprese e istituzioni».

Alcionti, Lestofori, Serpentotteri, Pescigallina, e chi più ne ha più ne metta… Remixare è un gioco da ragazzi, parola di Alma Emily, Antonciuc Cristian, Barboni Nicolò, Bidese Erik, Boalini Simone, Boldrini Annamaria, Bussolari Sofia, Casetti Diego, Daja Franz, Dehdouh Ihab, Dondolini Lucrezia, Eghebi Sheila, El Sayed Jinan, Faggiana Emma, Giovanardi Francesco, Giramma Mario, Gjoni Kristel, Luppi Brian, Massari Sabrina, Munteanu Adelina, Musacchi Chiara, Nwogbo Freedom, Pavani Filippo e Rossetti Alessandro.

Da venerdì 10 a domenica 12 novembre 3 equipe di professionisti (creativi, artigiani, designer, esperti delle collezioni) vivranno dentro il Museo Civico di Storia Naturale e, grazie a un fablab e a tante tecnologie, lo renderanno un’officina creativa.

Obiettivo: realizzare un prototipo per migliorare la fruizione degli spazi e delle collezioni, da far testare al pubblico il terzo giorno, dalle 16 in poi.

Museomix è un’iniziativa che nasce per cambiare il modo di vivere il museo: più aperto, più collaborativo, più innovativo.

Le persone che rendono possibile questo evento, dai professionisti del settore culturale ai semprili creativi, dagli innovatori ai tecnici informatici, lavorano al progetto a titolo volontario e sono la sua vera ricchezza, in quanto dimostrano che il museo è un luogo aperto alla sperimentazione e ai nuovi apporti di competenze dall’esterno.