A dicembre boom di utenti nei parcheggi scambiatori e in struttura di Cesena

comune di Cesena logoCESENA – Boom di accessi, a dicembre, nei parcheggi scambiatori e nei principali parcheggi in struttura di Cesena, con quasi 50mila utenti complessivi. Per i parcheggi scambiatori è la conferma di un gradimento già registrato negli anni passati e è proseguito anche nel 2015, con un aumento degli utenti di 6670 unità (+3%). Più decisa la crescita dell’utilizzo parcheggi in struttura, che fra settembre e dicembre – cioè dopo l’adeguamento tariffario che ha fatto scendere a 50 centesimi il costo orario della sosta, con un massimo di 2 euro per l’intera giornata – hanno registrato un incremento degli accessi di poco inferiore al 9%.

Partenza lenta, invece, per parcheggio ricavato nel cortile dell’ex Caserma dei Carabinieri che dal 10 dicembre (giorno dell’entrata in funzione) alla fine dell’anno, ha accolto 640 auto, con in media giornaliera che si aggira intorno alla trentina.

E questa la fotografia della sosta a Cesena come emerge dai dati elaborati dall’ufficio Mobilità del Comune di Cesena

“Il primo aspetto che salta agli occhi analizzando questi dati – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – è l’aumento significativo di utenti, specialmente nel mese di dicembre, che interpretiamo come una crescita degli stessi visitatori del centro di Cesena. In questo quadro, che testimonia il livello soddisfacente dell’offerta di sosta a Cesena, un ruolo importante lo ha giocato negli ultimi mesi l’adozione delle nuove tariffe (le più convenienti della Romagna), che ha favorito un maggior utilizzo delle strutture di sosta. Del resto abbiamo compiuto questa scelta proprio per aggiungere un ulteriore tassello nelle politiche per ampliare e facilitare l’offerta della sosta a Cesena. Ma siamo piacevolmente colpiti anche dalla tendenza in crescita che ancora oggi si registra per i parcheggi scambiatori. Evidentemente, il passare del tempo non scalfisce lo smalto della formula parcheggio scambiatore + bus navetta”

Entrando nel dettaglio, per quanto riguarda i parcheggi scambiatori, confermato anche 2015 l’aumento degli utenti, che sono stati complessivamente 262.696 (+ 3% rispetto ai 256.026 del 2014). Questo significa che nell’ultimo anno, ogni giorno, in media, sono stati 720 i cesenati che hanno lasciato qui le loro auto per raggiungere il centro a bordo dei bus fucsia.

Il parcheggio scambiatore di gran lunga più gettonato continua a essere quello dell’Ippodromo, con 177.894 utenti (+1,6% rispetto ai 174.956 censiti nel 2014). Ma l’incremento più deciso si è registrato nell’area di sosta intorno al Cimitero urbano, passata dai 36.151 utenti del 2014 ai 39.655 del 2015, con una crescita percentuale pari al +9%. A completare il quadro il parcheggio Montefiore, con 45.147 utenti (+0,5% rispetto ai 44.919 del 2014).

E’ cominciata a settembre, dopo l’entrata in vigore delle nuove tariffe più convenienti, l’escalation dei parcheggi in struttura cesenati. Nell’ultimo quadrimestre 2015, i tre principali – multipiano di via IV Novembre, silos Barriera e Martini – hanno registrato complessivamente 78.002 accessi, con un incremento dell’8,72% contro i 71.749 dello stesso periodo 2014.

L’incremento più consistente, pari al 14,65%, si è registrato nel parcheggio Barriera, passato dai 26.401 accessi degli ultimi quattro mesi 2014 ai 30.270 accessi dello stesso periodo 2015. Il maggior numero di utenti si è concentrato a dicembre, quando sono stati 9250 (+22,99% rispetto ai 7521 del dicembre 2014). Crescita significativa anche per il parcheggio Martini, passato dai 24.609 utenti del periodo settembre – dicembre 2014 ai 27.117 dello stesso periodo 2015 (+10,19%), e 7223 utenti (+16%) solo a dicembre, mentre il multipiano di via IV novembre, in questo quadro, si assesta su circa 20mila utenti nei quattro mesi confermando sostanzialmente il dato precedente.

Dopo un avvio in sordina, sta pian piano crescendo anche l’utilizzo del parcheggio nell’ex Caserma dei Carabinieri. Infatti, mentre a dicembre ne hanno fruito in media 29 automobilisti al giorno, già nella prima metà di gennaio, il numero medio di presenze giornaliere è salito a 38,7.