Delegazione cinese di Jiangbei, proficuo incontro oggi a Palazzo Galli con le categorie economiche

Comune di PiacenzaPIACENZA – Partecipato incontro, questo pomeriggio nella sala Panini di Palazzo Galli, tra la delegazione cinese di Jiangbei e le rappresentanze delle categorie economiche del territorio, per un momento di confronto operativo nell’ambito della visita istituzionale che stamani ha visto siglare il Patto di gemellaggio tra il Comune di Piacenza e il Distretto appartenente alla municipalità autonoma di Chongqing.

Affiancata dal vicesindaco Elena Baio, che – ringraziando la Banca di Piacenza per l’ospitalità e per aver organizzato la visita alla cupola del Pordenone – ha espresso soddisfazione per la folta presenza di associazioni di categoria, imprese ed enti di ricerca, la governatrice del Distretto di Jiangbei Dai Xiaohong ha illustrato i principali settori produttivi della propria regione, citando l’interesse per i settori della logistica, della meccanica, dell’enogastronomia e, più in generale, dell’innovazione applicata sia alla ricerca industriale, sia alla sostenibilità ambientale.

Un tema, quest’ultimo, colto con particolare attenzione dal professor Renzo Marchesi del Politecnico – che ha sottolineato come l’ateneo conti già un centinaio di studenti provenienti dalla Cina, prospettando future opportunità di relazioni – nonché dal Laboratorio Leap, di cui sono state presentate le ricerche in materia di cattura della Co2 nel processo di produzione del cemento. Sul fronte della logistica e del trasporto intermodale (la cui importanza era già stata ribadita dal vicesindaco Baio con riferimento al progetto “Città del Ferro”, per la dislocazione dello scalo merci ferroviario nel Polo logistico), presente anche l’azienda Hupac, che ha sottolineato le potenzialità del trasporto su rotaia per il raggiungimento delle zone più interne della Cina che, come Jiangbei, non hanno sbocchi portuali marittimi. Un aspetto su cui ha convenuto la governatrice Dai Xiaohong, rimarcando lo sviluppo di nuove linee ferroviarie dirette tra la Cina, la Russia e la Germania.

Accanto a questi specifici ambiti, più in generale l’incontro odierno ha offerto l’occasione di un reciproco scambio di contatti da concretizzare in futuro: ne hanno ribadito il valore, con entusiasmo, il presidente della Camera di Commercio Alfredo Parietti, Mariangela Spezia in rappresentanza di Confindustria, i direttori di Cna, Confapi Industria e Confcommercio Enrica Gambazza, Andrea Paparo e Giovanni Struzzola, nonché il vice direttore di Cepi, Consorzio Esportatori Piacentini, Michele Buttò. Non è mancata la risposta sul fronte delle eccellenze agroalimentari e della possibilità di esportare anche nel Distretto di Jiangbei i nostri prodotti e le tecnologie che rendono avanzata l’agricoltura piacentina: a ribadire l’interesse in tal senso, a fronte dei ripetuti apprezzamenti della governatrice Dai Xiaohong per la ricchezza della tradizione gastronomica piacentina, sono stati sia Coldiretti e Terrepadane con il presidente Marco Crotti, sia il Consorzio Piacenza Alimentare.

In conclusione, il reciproco invito a visitare due importanti appuntamenti fieristici. Il presidente di Piacenza Expo Giuseppe Cavalli ha auspicato che la delegazione di Jiangbei possa tornare in occasione di una grande manifestazione espositiva che, nel mese di ottobre, sarà dedicata alle tipicità agroalimentari, mentre i rappresentanti cinesi hanno diffuso l’invito alla prima edizione “Smart China Expo”, rassegna che tra il 22 e il 25 agosto riunirà le eccellenze mondiali in materia di tecnologie, innovazione e Smart City nell’area fieristica di Jiangbei.