Dalla Regione ecobonus per sostituire veicoli commerciali

Anche le imprese con sede a Modena o pass per la Ztl modenese da un anno potranno fare domanda dal 10 al 21 aprile rottamando un diesel fino all’Euro 3

logocomune-modenaMODENA – Anche le micro imprese (fino a 10 dipendenti), le piccole imprese (fino a 50 dipendenti) e le imprese artigiane che hanno sede legale o operativa a Modena o che sono in possesso da almeno un anno di un pass o di una autorizzazione per l’accesso alla Ztl modenese potranno richiedere un contributo regionale per l’acquisto di un veicolo commerciale leggero ecologico.

La Regione Emilia-Romagna ha infatti stanziato un importo pari a 2 milioni di euro provenienti dal Piano di Azione Ambientale per incentivare la sostituzione dei mezzi più inquinanti con veicoli a minor impatto ambientale nei 30 Comuni soggetti alla manovra del Piano per la qualità dell’aria (Pair 2020), in affiancamento agli interventi di limitazione della circolazione estesi, a partire da ottobre 2016, anche ai veicoli commerciali diesel Euro 3.

“Soddisfatto” per l’iniziativa regionale l’assessore all’Ambiente del Comune di Modena Giulio Guerzoni che ricorda come interventi di questo tipo fossero stati chiesti e sollecitati alla Regione dall’Amministrazione modenese: “È un buon inizio – commenta l’assessore – anche se non è sufficiente. Incentivi come questo dovrebbero infatti diventare strutturali e costanti per tutte le categorie di autoveicoli, in modo da accompagnare nel modo migliore le prescrizioni del Piano aria”.

Ciascuna azienda potrà ricevere un contributo, in conto capitale, pari a 2.500 euro per la sostituzione di un solo veicolo presentando domanda on line dalle ore 14 di lunedì 10 alle ore 12 di venerdì 21 aprile sulla pagina web http://ambiente.regione.emilia-romagna.it. Per accedere alla piattaforma informatica occorre disporre di un account “Federa” che può essere richiesto collegandosi all’indirizzo https://federa.lepida.it.

Il contributo è destinato all’acquisto di nuovi veicoli commerciali Euro 6 ad alimentazione mista benzina-gpl, benzina-metano, elettrici o ibridi per il trasporto merci fino a 3,5 tonnellate, che dovrà essere accompagnato dalla contestuale rottamazione di un mezzo commerciale “di categoria N1” ad alimentazione diesel fino all’euro 3.

La graduatoria delle richieste sarà definita sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle domande con priorità per le micro o piccole imprese, comprese quelle artigiane. Le aziende in posizione utile avranno poi tempo fino al 20 giugno 2017 per comunicare l’ordine di acquisto del nuovo veicolo.