Dal Sindaco di Cesena l’in bocca al lupo a Stefano Mei

L’ex atleta, spezzino d’origine, ma romagnolo d’adozione è candidato alla Presidenza Fidal

logo-comune-cesenaCESENA – Cesena tifa per Stefano Mei nella corsa per la presidenza della Federazione Italiana di Atletica Leggera. L’ex atleta (oro europeo dei 10000 metri a Stoccarda nel 1986), spezzino d’origine, ma romagnolo d’adozione – visto che dal 1995 presta servizio nella Polizia di Stato della Questura di Forlì -, nei giorni scorsi ha presentato la sua candidatura alla guida della Federazione in vista delle elezioni che si terranno il 6 novembre.
A lui il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi ha inviato il seguente messaggio di incoraggiamento:

Caro Stefano,
ho saputo della tua decisione di candidarti alla Presidenza della Federazione Italiana di Atletica Leggera e voglio esprimerti il mio compiacimento per questa tua importante assunzione di responsabilità.
La tua storia di atleta integerrimo, accompagnata da tanti importanti risultati e coronata dal titolo di campione europeo dei diecimila metri a Stoccarda 1986 e la tua successiva attività di dirigente Fidal (mentre continui la tua attività professionale nella Polizia di Stato), testimoniano di un grande amore per l’atletica italiana e di un impegno quotidiano a favore dello sport che sono una grande risorsa che ora tu metti con coraggio a disposizione.
Ritengo che la tua candidatura rappresenti una solida e concreta opportunità di rilancio per l’atletica italiana e, qui da Cesena, voglio aggiungere che anche la vicenda della tormentata qualificazione a Rio 2016 della nostra concittadina Margherita Magnani, testimonia della necessità di una rinnovata gestione della Fidal.
Esprimo dunque tutto il mio appoggio alla tua scelta e ti invio un cordiale in bocca al lupo!

Paolo Lucchi