Dal 1° maggio visite gratuite alla Biblioteca Malatestiana per i turisti in vacanza a Cesenatico

Biblioteca MalatestianaStretto un accordo fra i Comuni di Cesena e Cesenatico

CESENA – Accordo fra i Comuni di Cesena e Cesenatico per promuovere le visite alla Biblioteca Malatestiana fra i turisti che trascorrono le vacanze sul porto leonardesco.

Nei giorni scorsi la Giunta di Cesena ha aderito alla proposta arrivata dal Comune di Cesenatico con l’obiettivo di sviluppare l’offerta turistica integrata del territorio. Grazie a questo provvedimento, nel periodo compreso fra il 1 maggio e il 30 settembre, tutti i turisti ospiti delle strutture ricettive della città balneare potranno visitare gratuitamente la Biblioteca Malatestiana utilizzando un voucher rilasciato dal comune di Cesenatico; per ogni ingresso alla Malatestiana Antica, il comune di Cesenatico rimborserà al comune di Cesena, una quota di 2 euro.

“Si rafforza così – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Cultura e Turismo Christian Castorri – il rapporto di collaborazione che già da tempo unisce Cesena a Cesenatico e che ha portato, ad esempio, alla sottoscrizione del protocollo d’intesa per valorizzare il circuito delle case museo degli scrittori di Romagna e al progetto promosso da Adac dei ‘Mercoledì in trasferta’, che nelle scorse estati ha portato numerosi pullman di turisti italiani e stranieri in visita a Cesena per una passeggiata fra i banchi del mercato e per una visita proprio alla nostra Biblioteca. Del resto, condividiamo con l’Amministrazione di Cesenatico la convinzione che la competitività turistica di un territorio si gioca attraverso un’offerta integrata di largo respiro, capace di mettere insieme spiaggia e divertimento, paesaggio e ambiente, cultura ed enogastronomia. Una convinzione supportata dagli orientamenti della nuova legge regionale in materia turistica: non a caso, uno dei suoi principi cardine è di promuovere le Destinazioni Turistiche, abbandonando dinamiche individualistiche e valorizzando l’offerta turistica di territori più ampi, come la Romagna, dalla costa all’entroterra”.

“E naturalmente, con questa iniziativa – aggiungono il Sindaco Lucchi e l’Assessore Castorri – avremo la possibilità di far conoscere e valorizzare ulteriormente la Biblioteca Malatestiana, rivolgendoci all’ampio bacino costituito dai turisti che villeggiano a Cesenatico. E contiamo sul fatto che molti potranno affiancare al ricordo del Porto leonardesco, anche quello del nostro simbolo culturale e di comunità”.