“Cuore” e “Quelle ragazze ribelli” Teatro Due Mondi – al Teatro Filodrammatici di Piacenza

CuoreLunedì 29 gennaio ore 9 e ore 10.45 (Cuore) / martedì 30 gennaio ore 9 e ore 10.45, mercoledì 31 gennaio ore 10 (Quelle ragazze ribelli) per le scuole

PIACENZA – Torna a Piacenza il Teatro Due Mondi. Al Teatro Filodrammatici presenterà due spettacoli nel cartellone della Stagione di teatro scuola 2017/2018 “Salt’in Banco” di Teatro Gioco Vita, curata da Simona Rossi e organizzata dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj con Fondazione Teatri e Comune di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Una creazione che ormai è un classico della compagnia, “Cuore”, già ospitata da Teatro Gioco Vita negli anni scorsi, e una nuova produzione “Quelle ragazze ribelli”, entrambi con la drammaturgia di Gigi Bertoni e la regia di Alberto Grilli.

Tratto dall’omonimo libro di Edmondo De Amicis, “Cuore” andrà in scena lunedì 29 gennaio con doppia recita alle ore 9 e alle ore 10.45 per i ragazzi dagli 8 ai 15 anni. “Quelle ragazze ribelli” – Storie di coraggio, è in cartellone martedì 30 gennaio con doppia recita alle ore 9 e alle ore 10.45 e mercoledì 31 gennaio con spettacolo unico alle ore 10. Sempre al Teatro Filodrammatici.

“Cuore”, interpretato da Tanja Horstmann, Angela Pezzi e Renato Valmori, è una sorta di lettera ai ragazzi di oggi che si trovano in un’epoca di cambiamento. Il libro di De Amicis ha accompagnato l’infanzia di intere generazioni con la forza che hanno tutti i prodotti culturali dotati di una connotazione precisa: in questo caso, la manifestazione di un orgoglio. Nazionale. Il Risorgimento si è concluso, fatta l’unità politica occorre fare quella economica e occorre fare, soprattutto, chi trasporterà questa unità nel futuro, l’Italiano. Si racconta così, nella forma ingenua del diario di uno degli studenti, Enrico Bottini, un anno di scuola. A fianco delle famiglie, è la scuola che si fa carico di un’educazione obbligatoria e accessibile a tutti, in quanto gratuita.

«Nella scuola di oggi, nelle antologie su cui i ragazzi studiano – scrive Gigi Bertoni nelle note di drammaturgia – non c’è più spazio per “Cuore”. Noi lo riproponiamo perché sentiamo l’esigenza di riflettere – come si fa in teatro, facendo uno spettacolo che va incontro alla mente e alla sensibilità delle persone – sulle possibili risposte alla domanda: è nato l’italiano?
Quante differenze e quante somiglianze ci sono nelle aule di oggi con la classe di Enrico Bottini?».

Uno spettacolo che si rivolge anche agli educatori, per sollecitarli a cercare di non perdere di vista la centralità del loro compito nello sforzo di creare una Nazione adulta, aperta al naturale cambiamento, solidale verso i più deboli.
quelle ragazze ribelliIn “Quelle ragazze ribelli” due attrici in scena, Tanja Horstmann e Maria Regosa, ci raccontano le storie di donne che hanno vissuto o vivono con coraggio il loro tempo e sono esempio di ribellione contro convenzioni, discriminazioni, stereotipi culturali. Paula, Malala, Rosa, Giulia, Teresa, Shymaa hanno realizzato grazie ad una strenua resistenza il loro sogno di libertà, rompendo gli schemi che la società, regolata dagli uomini, ha loro imposto: vicende di donne straordinarie, giovani o meno giovani, che hanno avuto la forza di far valere la loro personalità e le loro idee, le loro passioni e le loro aspirazioni.

Giochi di ombre, coreografie e un ricco commento musicale che spazia dal jazz al pop di Jovanotti, accompagnano questo viaggio nella storia dalla fine del diciannovesimo secolo fino ad oggi, in un sali e scendi ritmico che cattura l’attenzione dello spettatore, porta il pathos, stempera il dramma, strappa sorrisi e fa emozionare.

Ecco che la staffetta partigiana Teresa ci sembra familiare, Rosa Parks non ci appare poi così lontana nel tempo, la dolcezza di Malala subito ci conquista, la storia di Giulia vittima del bullismo ci risulta così vicina. Discriminazioni di genere e di razza, il dramma della guerra, i soprusi verso i più deboli, il bullismo, la mancanza di libertà di espressione: questi sono i campi di battaglia su cui le nostre “ragazze” devono combattere, territori di paura purtroppo sempre attuali e che ci toccano più o meno da vicino. Sono donne di grande generosità perché si sono spese e hanno lottato, affrontando mille difficoltà e mettendo a rischio anche la loro vita, a difesa di diritti umani fondamentali, non solo per se stesse ma perché fossero garantiti ad ogni individuo.

LOCANDINA

Teatro Ragazzi 2017/2018

Teatro Filodrammatici
Lunedì 29 gennaio 2018 – ore 9 e ore 10.45
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola

Teatro Due Mondi
CUORE di Edmondo De Amicis
drammaturgia Gigi Bertoni
con Tanja Horstmann, Angela Pezzi e Renato Valmori
direzione musicale Antonella Talamonti
consulenza alle scene e costumi Lucia Baldini – progetto luci Marcello d’Agostino
foto Stefano Tedioli – progetto grafico Marilena Benini
regia Alberto Grillli

teatro d’attore
pubblico: da 8 a 15 anni

Teatro Filodrammatici
Martedì 30 gennaio 2018 – ore 9 e ore 10.45
Mercoledì 31 gennaio 2018 – ore 10
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola

Teatro Due Mondi
QUELLE RAGAZZE RIBELLI Storie di coraggio
di Gigi Bertoni
con Tanja Horstmann, Maria Regosa
regia Alberto Grilli
scene e costumi Maria Donata Papadia, Angela Pezzi, Loretta Ingannato
luci Marcello D’Agostino
direzione musicale Antonella Talamonti
foto Stefano Tedioli
video Andrea Pedna
grafica Marilena Benini
una produzione Teatro Due Mondi
col sostegno di Regione Emilia Romagna

teatro d’attore
pubblico: per tutti, da 11 anni

PREZZI E INFORMAZIONI

SALT’IN BANCO

Posto unico non numerato euro 4,50 scuole primarie, euro 5 secondarie di 1° grado, euro 6 scuole superiori.

Per tutte le attività di “Salt’in banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578 – fax 0523.338428; scuola@teatrogiocovita.it, orari di apertura dal lunedì al giovedì ore 9.30-13 e ore 14-15, venerdì ore 9.30-13.

UFFICIO STAMPA: TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it