Crescono informazione e trasparenza a disposizione degli utenti dei Servizi educativi comunali di Ferrara

Dal 15 febbraio al 9 marzo aperte le iscrizioni ai nidi comunali e alle scuole dell’infanzia

confstampa14_febbr_FERRARA – “Meno burocrazia e più informazioni e trasparenza, per coltivare un rapporto di ulteriore prossimità con le famiglie e con i nostri utenti”. Così l’assessora alle Pubblica Istruzione Annalisa Felletti ha aperto, nella mattinata di martedì 14 febbraio, nella residenza municipale la conferenza stampa per illustrare le modalità di iscrizione ai Servizi educativi comunali e i nuovi servizi messi a disposizione dall’istituzione Servizi educativi scolastici del Comune di Ferrara. All’incontro con i giornalisti erano inoltre presenti la dirigente della Direzione Pedagogica Donatella Mauro e la responsabile del Punto unico Marinella Succi.

“Mercoledì 15 febbraio – ha annunciato l’assessora – si aprono i termini per le iscrizioni ai nidi comunali con a disposizione 809 posti e alle scuole dell’infanzia con 717 posti. Anche quest’anno gli utenti potranno fare le iscrizioni online da sito www.comune.fe.it ; chi non dispone di un computer potrà usufruire, su appuntamento, di una postazione e dell’assistenza del personale dell’Istituzione scuola nella sede di via Guido d’Arezzo 2.

Diverse le novità sotto il profilo organizzativo. Fra queste l’abbandono della doppia graduatoria e la scelta di una unica, sempre valida e aggiornata mensilmente, alla quale attingere in modo continuo e la possibilità per l’Istituzione scuola di interrogare direttamente l’Inps per accedere alle dichiarazioni Isee degli utenti. Migliora poi la comunicazione – ha concluso l’assessora – grazie alla realizzazione di una newsletter mensile che offrirà una panoramica sui servizi educativi comunali. Attività e scadenze saranno poi oggetto del nuovo sito web che sarà attivo da giugno”.

“Da non trascurare – ha aggiunto la dirigente Donatella Mauro – i cambiamenti introdotti nel Regolamento dell’accesso dalla recente legge regionale che prevede che i bambini in età 0-3 anni abbiano assolto gli obblighi vaccinali, il tutto sotto stretto controllo della Pediatria di Comunità. Questo vale ovviamente sia per i nuovi iscritti sia per coloro che già frequentavano la scuola”.

Confermata sicuramente a tutti i fruitori – è stato poi ricordato – la possibilità di avvalersi di un servizio sicuro e di qualità, garantito da personale con formazione permanente e di tante importanti facilitazioni come l’apertura fino alle 17 e la continuità estiva fino a luglio con personale comunale.

Le iscrizioni si chiuderanno il 9 marzo e l’assegnazione dei posti disponibili partirà dal 18 aprile. Le famiglie avranno una settimana di tempo per accettare o rifiutare.