Categorie: Attualità Emilia RomagnaModena

“E io cosa c’entro?”, un concorso per le scuole superiori

Testi, video e opere multimediali per dire no alla discriminazione di genere e all’omofobia. Promosso dal Comune di Modena con due mostre alla Tenda contro la violenza sulle donne

MODENA – “E io cosa c’entro?”. È la domanda, provocatoria, che pone agli studenti delle scuole superiori modenesi il concorso promosso dal Comune di Modena che invita a realizzare testi, video e opere multimediali per dire no alla discriminazione di genere e all’omofobia.

Il concorso, che rientra nel calendario delle iniziative collegate alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è collegato alle due mostre fotografiche allestite alla Tenda di viale Monte Kosica “E va bene così. Tabù e stereotipi tra maschile e femminile”, a cura del gruppo giovani Circo Massimo di Ferrara nella quale si racconta la normalità di qualunque orientamento sessuale, e “Ogni giorno così. Cronache di quotidiane violenze alle donne”, del fotografo Dante Farricella, che prova a evidenziare con le immagini i segnali e le manifestazioni di una mentalità che relega le donne in una condizione di sostanziale inferiorità. Entrambe le mostre sono visitabili fino al 10 dicembre, a ingresso libero durante gli orari di apertura della Tenda. Le scuole possono prenotare una visita anche in altri orari inviando una mail all’indirizzo pariopportunita@comune.modena.it. Le fotografie di Farricella sono esposte anche nei negozi di via Sant’Eufemia Lucky clothes, Bisous, Luna, Clò, OM architettura design, Latteria 21; in quelli di via Carteria Felìcita, Cartic, bar Malagoli, Carteria + architettura & design, e di via Malatesta Oronero e Cachemire lounge.

E proprio prendendo spunto dalle suggestioni proposte nelle mostre, il concorso chiede agli studenti, come spiega l’assessora alle Pari opportunità del Comune di Modena Irene Guadagnini, di “interrogarsi su temi che, come dimostrano anche le cronache dell’ultimo periodo, sono attuali e preoccupanti, e di elaborare una comunicazione che possa aiutare a decostruire gli stereotipi, le discriminazioni e le disparità”.

Al concorso possono partecipare tutte le classi delle scuole superiori della provincia di Modena realizzando un testo scritto di qualunque genere; un video (per esempio un servizio giornalistico, un corto d’animazione, uno spot) o un’opera multimediale come un’installazione con immagini o anche un sito web. Il bando e il modulo di iscrizioni si trovano sul sito www.comune.modena.it/pariopportunita/news. Le domande di iscrizione devono essere presentate entro il 17 febbraio 2018 inviando una mail all’indirizzo pariopportunita@comune.modena.it, mentre il termine per la consegna dei lavori è il 17 marzo. Gli elaborati saranno valutati da una commissione di esperti che designerà i tre vincitori, premiati con un contributo alla scuola da utilizzare per l’acquisto di attrezzature didattiche (da 1.500 euro per il primo classificato; 750 euro per il secondo e 350 euro per il terzo). Tutti i prodotti realizzati saranno comunque esposti in una mostra che sarà allestita sempre nel mese di marzo

Articoli recenti

Presentazione di un’informativa su fascia di protezione canoni ERP in fascia protetta

4.a Commissione consiliare, convocata martedì 19 giugno alle 15.30 nella sala Zanotti del Municipio di Ferrara FERRARA - Per un'informativa…

2 ore passati

“Biblioteca dopocena”, tre sere d’apertura per le decentrate

Narrazioni, musica, giochi, stuzzichini per la “Giardino”, la “Crocetta” e la “Rotonda”. Si parte giovedì 21 giugno col compleanno della…

2 ore passati

“Migrarti Cinema”: il regista italo-srilankése Suranga D. Katugampala apre la rassegna “Here we are. Cinema e storie di Migrazioni”

Martedì 19 giugno ore 21.30 appuntamento al Chiostro di San Francesco CESENA - Al via “Here we are. Cinema e…

2 ore passati

FISH & BUBBLES con Michele Cafaggi questa sera a Piacenza

PIACENZA - Con il mago delle bolle Michele Cafaggi prendono il via alla Besurica gli “Itinerari di Teatro” 2018, cartellone…

8 ore passati

FAIB Parma: Alessandro Broggi è il nuovo presidente

Calersi lascia dopo 15 anni: “Ma resterò al fianco dei miei colleghi” PARMA – Nel corso dell’assemblea che si è…

8 ore passati

L'Opinionista © 2008 - 2018 - Emilia Romagna News 24 supplemento a L'Opinionista Giornale Online
reg. tribunale Pescara n.08/2008 - iscrizione al ROC n°17982 - P.iva 01873660680
Contatti - RSS - Archivio news - Privacy Policy - Cookie Policy

SOCIAL: Facebook - Twitter - Google Plus - Pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice