Cordoglio per la scomparsa del professor Giovanni Sedioli

La dichiarazione di Davide Drei, Sindaco di Forlì

comune di Forli logoFORLÌ – Davide Drei, Sindaco di Forlì:

“E’ con un sentimento di profonda tristezza che abbiamo appreso la notizia della scomparsa del professor Giovanni Sedioli. Figlio illustre della nostra Città, il professor Sedioli è stato un punto di riferimento di grande autorevolezza per il mondo della scuola come docente, come dirigente e come amministratore pubblico, facendo della innovazione e della qualità nella formazione i capisaldi del suo operato.

Trasferitosi a Bologna lavorò per molti anni come insegnante e, successivamente, divenne Preside dal 1983 al 2007 dello storico Istituto tecnico “Aldini Valeriani” concretizzando sui banchi, nelle aule e nei laboratori un approccio alla cultura tecnica fortemente orientato al rapporto con il mondo lavoro. Questa caratura professionale lo ha visto partecipe di progetti in ambito nazionale, come componente di commissioni istituite dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per riformare la cultura professionale, per definire i nuovi obiettivi dell’asse tecnologico scientifico, per attuare il riordino degli istituti tecnici superiori. Tra il 2009 e il 2010, Giovanni Sedioli ha anche ricoperto la carica di Assessore all”Istruzione della Regione Emilia Romagna e nel 2012, è stato insignito dal Comune di Bologna del prestigioso premio “Nettuno d’Oro”. Oltre alle qualità nel campo dell’insegnamento, è doveroso ricordarne lo spessore umano, l’attenzione quotidiana ai valori civici, l’affetto e le relazioni che lo legavano in modo forte e appassionato alla sua città di origine.

In questo triste momento, a nome della Giunta, del Consiglio e dell’intera Amministrazione comunale di Forlì, mi faccio interprete dei sentimenti di vicinanza ai familiari, al fratello On. Sauro Sedioli, già Sindaco di Forlì, agli amici e a tutti coloro che hanno condiviso con lui passione e impegno al servizio della formazione, delle istituzioni, della cittadinanza attiva.”