Il cordoglio del sindaco di Piacenza Dosi per la scomparsa di Anna Braghieri

logo-comune-piacenzaPIACENZA – Tra i primi a porgere le condoglianze per la scomparsa della professoressa Anna Braghieri, anche a nome della Giunta, del presidente e del Consiglio comunale, il sindaco Paolo Dosi: “Sapevo che, purtroppo, era malata da tempo – commenta il primo cittadino – ma la sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nella comunità piacentina. Anna Braghieri ha manifestato il proprio impegno sociale e civile, nonché la propria coerenza nella fede, lungo l’intero corso della sua vita. Nei primi anni Novanta è stata sindaco di Piacenza, unica donna nella storia della nostra città a ricoprire tale mandato così importante e impegnativo. Ha espresso la stessa profonda sensibilità e attenzione autentica alle situazioni di disagio anche nel suo incarico di assessore alle Politiche Sociali. Come presidente dell’Opera Pia Alberoni, che ha guidato per ben sedici anni – aggiunge Dosi – ha saputo dare nuovo impulso e rilanciare il ruolo di questa storica istituzione sul territorio”.

“Tanti piacentini – sottolinea il sindaco – ne ricorderanno le doti di insegnante, distintasi per l’attitudine a essere particolarmente vicina ai suoi allievi. La sua scomparsa ci rattrista, ma mi conforta averle conferito, pochi mesi fa, l’attestato di civica benemerenza con cui abbiamo potuto sottolineare ufficialmente la riconoscenza e la stima dell’Amministrazione comunale e dell’intera cittadinanza nei suoi confronti, rimarcando, tra i suoi meriti, la capacità di valorizzare la cultura della solidarietà”.