Controllo di vicinato, nuovi incontri nei prossimi giorni

Presentazioni sabato 27 alla Villa d’Oro, il 7 febbraio a Marzaglia. Venti i gruppi costituiti, di cui sei dall’inizio del nuovo anno

logocomune-modenaMODENA – Erano 14 a dicembre dello scorso anno e sono ora già 20 i gruppi di Controllo di Vicinato ufficialmente costituiti a Modena. Complessivamente coinvolgono 635 persone che partecipano attivamente al controllo informale del territorio promuovendo la sicurezza urbana attraverso la solidarietà tra cittadini.

Interessa invece la zona Gramsci, dove è stato già fatto una prima presentazione, l’incontro in programma sabato 27 alle 10.30 alla palestra Lanzi della Polisportiva Villa d’Oro, in via del Lancillotto 12. In programma anche una serata per presentare il Controllo di Vicinato a Marzaglia, che si svolgerà mercoledì 7 febbraio alle 21 nella Palestra della Parrocchia.

Nello scorso anno sono stati una decina gli incontri informativi di presentazione del progetto organizzati dal Comune di Modena; hanno visto la partecipazione di centinaia di cittadini. Durante le serate viene spiegato come funziona il Controllo di Vicinato che intende promuovere, attraverso la partecipazione attiva del cittadino, il senso di appartenenza al territorio e riattivare relazioni di comunità.

Negli incontri vengono anche raccolte le disponibilità a svolgere il ruolo di coordinatori del gruppo che rappresentano l’anello di congiunzione con le Forze dell’Ordine. Il coordinatore si occupa infatti di raccogliere le segnalazioni dei membri del gruppo, in contatto tra loro tramite chat, di filtrarle e trasmetterle all’ispettore di zona con cui mantiene i contatti.

Dall’inizio dell’anno si sono costituiti sei nuovi gruppi di Controllo di Vicinato: quattro a Cittanova e Corletto che complessivamente coinvolgono circa un centinaio di persone; un altro nuovo gruppo coinvolge i residenti di via Frosinone e un sesto gruppo si è formato a Torrenova.

Altri gruppi di Controllo di Vicinato sono attivi in via Zamenhof, in via Stresa, in via Birmania, in via Marinetti, ai Torrazzi, alla Crocetta e quattro a Cognento; oltre che in via Tirelli, in via Zannini e appunto due a San Damaso.