Il Consiglio comunale di Modena ricorda la nascita della Città dei ragazzi

Nella seduta di giovedì 19 gennaio anche una delibera per la gestione del gattile intercomunale, interrogazioni e ordini del giorno

Municipio-Comune-ModenaMODENA – Nella seduta di giovedì 19 gennaio il Consiglio comunale ricorderà la nascita, 70 anni fa, della Città dei ragazzi a Modena e il suo fondatore, monsignor Mario Rocchi, scomparso nell’ottobre 2014. Lo farà con un momento celebrativo, a partire dalle 17.30, nel quale interverranno, oltre alla presidente del Consiglio Francesca Maletti e al sindaco Gian Carlo Muzzarelli, anche l’arcivescovo di Modena-Nonantola monsignor Erio Castellucci e il vicario episcopale dell’Arcidiocesi Don Federico Pigoni.

I lavori dell’Aula prenderanno il via alle 14.30 con una serie di interrogazioni su: “Importi minimi per la sosta in alcune zone della città”; “Aggiornamento su progetto Cityporto e Ztl Centro storico”; “Sospensione concerto 1° luglio 2017 Vasco Rossi”; “Ristorante Flunch presso il Grandemilia: sostituzione dei lavoratori in sciopero utilizzando i cosiddetti ‘voucher’” e “Utilizzo dei voucher per pagare lavoratori in sostituzione di altri lavoratori in sciopero”; e “Circolo ‘Terra dei Padri’; cosa può fare l’Amministrazione per garantire il diritto di riunione ai soci e la tranquillità agli abitanti della zona?”.

Alle 16 è previsto l’appello e la trattazione della delibera sulla convenzione tra i Comuni di Modena, Bastiglia, Castelfranco Emilia, Castelnuovo Rangone e Nonantola per la gestione dei servizi del gattile intercomunale.

Dopo il momento di celebrazione del 70esimo dalla nascita della Città dei ragazzi, è in programma infine la trattazione di alcuni ordini del giorno relativi a “Condanna della risoluzione Unesco ‘tutela del patrimonio culturale della Palestina e carattere distintivo di Gerusalemme est’ e solidarietà allo stato d’Israele”, e “Solidarietà a Vincenza Rando e ferma condanna dell’atto intimidatorio”.