Il Consiglio comunale di Bologna approva il Programma biennale degli acquisti superiori a un milione di euro

stendardo-bolognaBOLOGNA – Nel corso della seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato, con 20 voti favorevoli (Partito Democratico e Città comune con Amelia) e 13 contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme per Bologna e Coalizione civica), il Programma biennale degli acquisti di beni e servizi di importo stimato superiore a un milione di euro.

Di seguito il testo della delibera:

La Giunta propone al Consiglio la seguente deliberazione
                                                 I L C O N S I G L I O
Premesso che
l’art. 1, comma 505, della Legge di Stabilità 2016 (Legge 208/2015) recita che “Al fine di favorire la trasparenza, l’efficienza e la funzionalità dell’azione amministrativa, le amministrazioni pubbliche approvano, entro il me se di ottobre di ciascun anno, il programma biennale e suoi aggiornamenti annuali deg li acquisti di beni e di servizi di importo unitario stimato superiore a 1 milione di euro”;
Considerato che, ai sensi del comma citato, il programma biennal e, predisposto sulla base dei fabbisogni di beni e servizi, indica le prestazioni oggetto dell’acquisizione o dei servizi di importo unitario st imato superiore a 1 milione di euro, la quantificazione e le relative tempistiche. L’ aggiornamento annuale indica le risorse finanziarie relative a ogni fabbisogno quan titativo degli acquisti per l’anno di riferimento;
Atteso che il programma biennale e gli aggiornamenti debb ono essere comunicati alle strutture e agli uffici preposti al controllo di gestione, nonché pubblicati sul profilo del committente dell’amministrazione e sul sito informatico presso l’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture presso l’Autorità nazionale anticorruzione, unitamente ai contratti in corso alla data di entrata in vigore della Legge di Stabilità 2016 (1 gennaio 2016 ) aventi ad oggetto la fornitura alle amministrazioni pubbliche di beni e servizi di importo unitario superiore a un milione di euro;
Visto l’allegato documento contenente l’elenco delle pro cedure di acquisizioni di beni e servizi di importo stimato unitario superior e al milione di euro, da esperire negli ultimi mesi del 2016 e negli anni 2017 e 2018, prendendo atto che tali acquisizioni sono necessarie all’ordinario funzionamento dei servizi e degli uffici oppure sono necessarie all’attuazione delle linee programmatiche presentate dalla Giunta Comunale;
Rilevato che nell’allegato documento sono incluse anche le programmazioni delle procedure di acquisizione di beni e servizi di importo stimato unitario superiore al milione previste, rispettivamente, dalle istituzioni comunali: Istituzione Bologna Musei, Istituzione Biblioteche, Istituzione Educazione e Scuola, Istituzione per l’Inclusione Sociale, come proposte dalla Giunta Comunale in quanto in questo momento sono in fase di definizione le nomine dei componenti dei rispettivi Consigli
di Amministrazione;
Inteso approvare tale programmazione, anche in ragione dei termini temporali stabiliti dal comma 505 richiamato;
Dato atto, altresì:
– che l’art. 21 del D. Lgs. 50/2016 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” prevede che le amministrazioni pubbliche approvino il programma biennale degli acquisti dibeni e servizi di importo unitario superiore ai 40.000 euro;
– che tale programma sarà proposto per l’approvazione a questo Consiglio Comunale quale parte integrante del Documento Unico di Programmazione (DUP) e conterrà il programma biennale degli acquisti di beni e servizi superiori (importo stimato per singola acquisizione) ai 40.000 euro e, quindi, anche quelle superiori a 1 milione di euro, riportando a unitarietà la programmazione in discorso, collegandola alle risorse finanziarie stanziate in bilancio rispetto ad ogni acquisizione;
Dato atto che la presente deliberazione non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell’ente;
Preso atto, ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, così come modificato dal D.L. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso del Responsabile dell’ Area Risorse Finanziarie e della dichiarazione del Responsabile dell’Area Risorse Finanziarie che il parere in ordine alla regolarità contabile non è dovuto;
Su proposta dell’Area Risorse Finanziarie;
Sentite le Commissioni Consiliari competenti
                                                        
                                                        DELIBERA
1. DI APPROVARE il Programma biennale acquisti di beni e servizi di importo stimato superiore a un milione di euro previsto dal comma 505 dell’art. 1 della Legge di Stabilità 2016 (L. 208/2015) allegato quale parte sostanziale della presente deliberazione.
                                                                                                 Il Capo Area
                                                                                               Mauro Cammarata