Rimini, Conclusi i lavori d’ampliamento dei cimiteri di Casalecchio, Santa Maria in Cerreto e San Martino Monte l’Abate

cimitero di santa maria in cerretoRIMINI – Si sono conclusi i lavori di ampliamento dei cimiteri di Casalecchio, Santa Maria in Cerreto e San Martino Monte l’Abate.

Un intervento che è riuscito a dare una risposta alle legittime richieste dei cittadini per tre realtà dell’entroterra dove da tempo non esisteva alcuna disponibilità di sepoltura in loculo, realizzato grazie all’affidamento a privati dell’appalto in concessione, di quella formula amministrativa cioè che accanto alla progettazione e alla costruzione dell’ampliamento di tre cimiteri dell’entroterra riminese affida alla ditta realizzatrice dell’intervento anche la gestione funzionale ed economica dellcimitero di casalecchioe opere.

La Giunta comunale, infatti, ha così definito proprio nell’ultima seduta dello scorso anno le tariffe di concessione per i manufatti che, iva esclusa, ammontano a 2.500 euro per i loculi singoli, 5.300 per i loculi doppi, 320 per gli ossari. 49.500 euro invece è il costo per le tombe di famiglia.

Con il completamento di questo intervento, realizzato dalla Forese project srl di Pesaro per circa 2.400.000 euro di lavori, sono così a disposizione dei cittadini 372 i nuovi loculi singoli complessivamente realizzati nei tre cimiteri, 184 i doppi, 240 gli ossari e 17 le tombe di famiglia.

“Un risultato – ha commentato l’assessore ai Servizi generali Irina Icimitero di san martino monte abatemola – che contiamo in tempi rapidi di estendere agli altri cimiteri dell’entroterra. Piccoli cimiteri se confrontati a quello cittadino, ma di cui da subito questa Amministrazione ha riconosciuto il ruolo impegnandosi per dar risposta a un’esigenza particolarmente sentita da parte dei cittadini del forese e al desiderio di avere una sepoltura nei luoghi a loro cari e prossimi alla propria abitazione. Ed è per questo che, accanto agli interventi d’ampliamento che stiamo realizzando sempre ricorrendo alla formula del project financing, come per il cimiteri di San Lorenzo monte, Corpolò, San Lorenzo in Coreggiano e San Vito il cui percorso è consolidato e in atto, stiamo predisponendo gli atti per interventi, anche strutturali e d’ampliamento utilizzando procedure amministrative semplificate, sui cimiteri di Santa Cristina, San Martino in Venti, Sant’Aquilina.”