Il Comune di Modena aderisce al presidio di sabato 14 gennaio

Al Sacrario della Ghirlandina, per l’Amministrazione, il vice sindaco Cavazza

Municipio-Comune-ModenaMODENA – Il Comune di Modena aderisce al presidio indetto per sabato 14 gennaio alle 16 davanti al Sacrario della Ghirlandina e organizzato da Anpi, Alpi e Fiap a difesa dei valori della Modena democratica e antifascista. Al presidio parteciperà il vice sindaco Gianpietro Cavazza, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale. Già nei giorni scorsi il sindaco Gian Carlo Muzzarelli aveva sottolineato che niente deve diventare pretesto per scatenare violenze e vandalismi in una città che, per la sua storia e tradizione, ha sempre fatto prevalere la forza del dialogo e delle idee, chiedendo al contempo alle autorità che devono vigilare sull’ordine pubblico e sul rispetto delle leggi di essere rigorosi e di controllare che il nuovo circolo “Terra dei padri” rispetti come ogni altro le leggi vigenti e non sia veicolo di idee di odio e di apologia del fascismo, contrarie ai principi costituzionali sui quali è fondata la Repubblica italiana.