Comune di Forlì: incontro del Tavolo Tecnico sulla popolazione cunicola del Parco Urbano

municipio di forlìFORLÌ – Nel pomeriggio di mercoledì 10 gennaio 2018 si è riunito un Tavolo tecnico per affrontare la gestione della popolazione cunicola presente al Parco Urbano Franco Agosto.

Il Tavolo Tecnico, coordinato dal Dirigente comunale ing. Gianfranco Argnani, ha visto la partecipazione oltre che dei rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Forlì, anche di responsabili della Società di gestione del Parco e di varie associazioni animaliste attive nel territorio regionale: “Associazione Benessere Animale”, “Earth Emilia Romagna”, “Follow the bunny”, “Gaia Animali Ambiente”, “L.E.I.D.A.” e “Partito Animalista Vittime Indifese”.

L’incontro, al quale è intervenuto anche l’Assessore con delega al Benessere Animale Sara Samorì, ha permesso di fare il punto sul quadro dell’emergenza legata alla mixomatosi e di illustrare quanto messo in atto e svolto per affrontare questa difficile situazione.

Particolare attenzione è stata rivolta all’approfondimento dell’andamento delle verifiche sanitarie conseguenti la cattura, che vengono effettuate a cadenza settimanale, dagli esiti delle analisi epidemiologiche, delle iniziative attuate e da attuare per proseguire nell’azione di controllo sanitario.

A tale riguardo è stato valutato in modo positivo e con il consenso di tutti i presenti il sistema di cattura mediante apposite gabbie che permettono di prendere i conigli nel modo meno traumatico possibile, di procedere alla verifica sanitaria e di giungere in breve tempo al controllo dell’intera popolazione.

Obiettivi condivisi sono stati: l’intensificazione dell’azione di controllo, il rispetto del benessere della popolazione cunicola, la valutazione di un programma di vaccinazione e sterilizzazione da attuare appena possibile.

Al centro del confronto è stato posto anche il tema della situazione ambientale del parco, trovando consenso generale sulle decisione di adottare sistemi di puntuali controlli video anche notturni che permetteranno, nel presente e in futuro, di monitorare l’ecosistema e di esercitare controllo su eventuali vandalismi alle gabbie così come già successo di recente e che ha portato l’amministrazione a sporgere formale denuncia per atti vandalici.