Comune, bando per innovare commercio, turismo e servizi

Novantamila euro in totale per contributi fino a un massimo di 10mila euro per investimenti di almeno tremila su tecnologie, design e formazione per attività di centro e zona Mef

comune di Modena logoMODENA – Il Comune di Modena, con un bando dell’assessorato alle Attività economiche, Promozione della città e Turismo, torna a mettere a disposizione delle piccole imprese modenesi di commercio, servizi e turismo, incentivi economici per un totale di 90mila euro finalizzati all’innovazione. Il nuovo bando – come quello del 2015 attraverso il quale sono stati erogati, in due tranche, a 25 progetti ammessi 154mila euro a fronte di 394mila euro di investimenti privati – conferma gli stessi obiettivi: rendere più smart le attività con l’utilizzo delle nuove tecnologie e di internet anche per l’e-commerce, e qualificare l’accoglienza anche in chiave turistica attraverso il design e la formazione degli addetti.

L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Comunale  mercoledì 27 luglio da Tommaso Rotella, assessore alle Attività economiche, Promozione della città e Turismo, e da Giovanni Bertugli, dirigente del servizio Promozione della città e Turismo del Comune di Modena. “Il bando innovazione – ha sottolineato Rotella – sostiene le energie del territorio, perché integra gli investimenti dei privati su progetti di innovazione affrontati da operatori già presenti e attivi sul mercato”.

Il bando darà contributi fino a un massimo di 10 mila euro a copertura del 50 per cento delle spese ammissibili (per investimenti di almeno tremila euro) su alcuni assi strategici: interventi per l’innovazione gestionale, di vendita e di servizio con nuove tecnologie; interventi di design e allestimento; opere di manutenzione; formazione per l’utilizzo di nuove tecnologie, per migliorare la relazione con la clientela e per l’accoglienza turistica.

Un ulteriore beneficio messo a disposizione è quello di voucher da mille euro per servizi di consulenza e formazione offerti dalle associazioni di categorie aderenti al bando (Confesercenti, Cna, Confcommercio, Lapam Federimpresa).

Il bando si rivolge alle attività già aperte alla data del 28 luglio all’interno di un perimetro che comprende il centro storico e l’area del Museo Enzo Ferrari: attività commerciali, artigianali con vendita al pubblico, edicole, bar, ristoranti, strutture ricettive, attività culturali aperte al pubblico.

I progetti vengono valutati da una commissione secondo il grado di innovazione della proposta progettuale e alla qualificazione dell’offerta in termini di accoglienza e servizio a clienti e turisti.

Le domande vanno presentate dal 28 luglio al 20 ottobre 2016 esclusivamente per posta elettronica certificata (politicheeconomiche@cert.comune.modena.it).

Per informazioni: Servizio Promozione della Città e Turismo via Santi 60, tel. 059 2032553 (email progetti.economici@comune.modena.it).