Commemorato, alla Villetta, il 74° Anniversario dell’eccidio di Cefalonia e Corfù

cefalonia3PARMA –  Si è svolta, questa mattina, al cimitero della Villetta, la cerimonia di commemorazione del 74° Anniversario dell’eccidio di Cefalonia e Corfù.

Si è trattato di un momento particolarmente toccante in cui il sindaco, Federico Pizzarotti, è intervenuto per potare il saluto dell’Amministrazione e per testimoniare la vicinanza della città ai reduci di quei drammatici momenti, nell’anno in cui ricorre il 70° anniversario della Fondazione dell’Associazione Divisione Acqui.

La ricorrenza è stata contrassegnata dalla presenza del Gonfalone della città di Parma e dalla deposizione di una corona d’alloro.

Il Presidente della sezione di Parma dell’Associazione Divisione Acqui, Fabrizio Prada, ha tenuto l’orazione ufficiale.

Alla cerimonia hanno preso parte due reduci che vissero in prima persona quei tragici giorni, Giorgio Botti e e Armando Rituani.

La mattinata è proseguita, alle 11, nella cappella di San Gregorio Magno, sempre alla Villetta, con la celebrazione della Santa Messa in suffragio dei caduti della Divisione “Acqui” che furono trucidati dai tedeschi nelle isole Ionie nel 1943 ed in ricordo di tutti i superstiti deceduti dopo il rientro in Patria.

L’eccidio di Cefalonia e Corfù fu compiuto da reparti dell’esercito tedesco a danno dei soldati italiani presenti nelle isole greche dopo l’8 settembre, in massima parte i soldati presenti facevano parte della Divisione “Acqui”, ma c’erano anche finanzieri, carabinieri ed elementi della Regia Marina.

La guarnigione italiana si oppose al tentativo tedesco combattendo sul campo per vari giorni con pesanti perdite.