Cinema alla Tenda di Modena, “Her” tra melodramma e fantascienza

Giovedì 26 ottobre, alle 21, per la rassegna “Identità e alterità”. L’ingresso è libero

HerMODENA – Il percorso per lasciarsi il passato alle spalle dopo la fine di un amore che comincia grazie a un’esperienza ai confini della fantascienza.

In estrema sintesi è questa la trama di “Her”, il film del regista americano Spike Jonze in programmazione giovedì 26 ottobre alle 21 alla Tenda di viale Monte Kosica.

La proiezione, a ingresso libero, è introdotta da Vanni Codeluppi, docente di Sociologia e processi culturali e comunicati alla Iulm di Milano.

L’appuntamento fa parte della rassegna “Identità e alterità”, curata da Leonardo Gandini e Chiara Strozzi, di UniMoRe, che quest’anno segue il filo conduttore della comunicazione: non storie di incomunicabilità ma piuttosto di comunicazione alternativa.

Vincitore dell’Oscar 2014 per la miglior sceneggiatura originale, il film è interpretato da Joaquin Phoenix nei panni di Theodore, che di mestiere scrive mail personali per conto di altri.

Theodore non si rassegna alla fine del suo matrimonio e non riesce a rifarsi una vita fino a quando non arriva sul mercato una nuova generazione di sistemi operativi animati da intelligenza artificiale e lui riesce a sviluppare con lei, che si chiama Samantha ed è interpretata solo in voce da Scarlett Joahnsonn, una relazione complessa oltre ogni immaginazione.

Muovendosi tra fantascienza e melodramma, Jonze utilizza la tecnologia e le macchine come spunto per parlare di altro e in particolare di sentimenti.

Il calendario completo di tutte le iniziative della Tenda, gestita dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena, è consultabile sul sito web (www.comune.modena.it/latenda), rinnovato e ampliato; la Tenda è anche su facebook con una pagina dedicata alla programmazione generale, una dedicata ai live e una al jazz.