Bologna, “Chicchibio antiche piante, festival della biodiversità”

Bologna festival della biodiversitàSabato 19 e domenica 20 dicembre a vicolo Bolognetti

BOLOGNA – Sabato 19, dalle 12 alle 22, e domenica 20 dicembre, dalle 10 alle 21, a vicolo Bolognetti 2, torna “Chicchibio antiche piante, festival della biodiversità” con il patrocinio del Comune di Bologna. Lo slogan di questa edizione è “un Natale di qualità all’insegna della biodiversità”, con la presenza di produttori selezionatissimi che nel Quadriportico propongono i loro prodotti, tante idee regalo sostenibili, consigli gourmet e street food.

Chicchibio è il Festival che celebra la biodiversità intesa come patrimonio
da salvaguardare, un punto di incontro e di confronto per operatori, studiosi e istituzioni che hanno come obiettivo la ricerca e la salvaguardia delle essenze antiche e dimenticate, l’educazione all’ambiente ed il rinnovamento del patrimonio vegetale, con particolare attenzione alle peculiarità territoriali locali.

Antiche Piante è la mostra delle mele e dei frutti, presenti in molteplici
varietà, soprattutto antiche; accanto a questa tematica originaria, si è avviato un lavoro di ricerca sugli ortaggi e i legumi, sugli antichi mestieri e le ricette degli chef.
Anche la promozione dell’evento, a ingresso gratuito, è stata impostata prevalentemente on line in modo da non inquinare e preservare qualche albero in più.

Le iniziative sono organizzate da Daniela Corrente, promotrice di eventi e manifestazioni legati alle ultime tendenze del lifestyle e della gastronomia e si svolgeranno nel Quadriportico e nella Sala Silentium di vicolo Bolognetti. I protagonisti sono i rappresentanti della biodiversità italiana e regionale: AIAB, AIAMS, CRPV e le case editrici Giraldo, Nuova S1, Eurofishmarket cannel, Montedit, la Guida Eco- Bio, la guida ai negozi e locali Eco – bio di Confesercenti, e il festival SetUp Contemporary Art Fair.

La manifestazione si fonda su tre grandi tematiche: il grano, la biodiversità orticola e fruttifera, la biodiversità culturale.

Sabato 19 dicembre la giornata è dedicata prevalentemente al grano: l’Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici sarà protagonista con tre interventi, del presidente nazionale AIAMS Gabriele Setti, della referente regionale e presidente dell’associazione Mulino Scodellino Rosanna Pas e della vice-presidente Anna-Maria Guccini, proprietaria di un mulino ad acqua e appartenente a generazioni di mugnai, autrice del libro “Pane e mulini”. La giornata prevede inoltre una degustazione di birre artigianali alla castagna del birrificio Amiata a cura del Pub il Punto di Bologna.

Domenica 20 dicembre l’attenzione si sposta sulle antiche varietà fruttifere e orticole alle 11 gli interventi di Claudio Buscaroli del CRPV, Centro Ricerche Produzioni Vegetali, che ha realizzato un’esposizione pomologica e proporrà una degustazione di mele e pere “antiche”. alle 12, per il ciclo Fare Leggere Tutti, presentazione del libro di Cinzia Tani “La Mela” e video dello spettacolo di danza ispirato al libro. alle 15 incontro con il presidente Regionale Antonio Lo Fiego di AIAB – Associazione Italiana Agricoltura Biologica alle 19.30 il racconto del progetto “Orto degli Chef “ del Podere San Giuliano.

Nella due giorni saranno presenti anche i protagonisti della biodiversità culturale:
il progetto editoriale Il Girovago, della casa editrice Nuova S1 che racconta di biodiversità culturale attraverso il viaggio;
Food Forest, la biodiversità nel giardino di casa. Stefano Peloso – Coop Arvaia. Comunità che sostiene l’Agricoltura.
Domenica alle 18. 30, presentazione del libro Rimasugli di Leonardo Vicari, Giraldi editore
Rimasugli racconta la biodiversità sui muri della nostra città: perché quando camminiamo sotto i portici ci cade l’occhio su quelle parole scritte sul muro, e ci colpiscono al cuore? Una raccolta fotografica, nata dalla curiosità e dall’osservazione dei muri della Bologna dove Leonardo Vicari, giornalista, è nato e cresciuto. Prima una pagina su facebook, Rimasugli, poi un libro: i muri di una città sono pieni di scritte, di voci, di pareri, di punti di vista, di amori perduti, trovati, persi di nuovo, di vittorie, fallimenti, di denuncia e di speranza.

Inoltre: Video di SetUp Contemporary Art Fair, un contenitore sorprendente di biodiversità.
Eurofishmarket channel: ricette e tanti consigli per la spesa consapevole del pesce.
Guida Eco – Bio: la giuda ai negozi e locali Eco – bio di Confesercenti

Le degustazioni
Sono previste due degustazioni importanti: sabato 19 dicembre ore 15, i formaggi del caseficio Morandi e le birre artigianali alla castagna del birrificio Amiata a cura del Pub il Punto di Bologna;
domenica 20 dicembre, la degustazione dei vini di Josko Gravner a cura dello chef Marcello leoni – su prenotazione

Da sabato 19 dicembre alle 12, Fragments of Ladscape, esposizione di Roberto Pagnani
“Le pitture di Roberto Pagnani sono ispirate agli orizzonti marini dove del mare si intuisce la presenza anche senza vederlo direttamente e quasi se ne percepiscono i profumi ed il respiro della risacca. Il paesaggio ritorna libero, grazie all’assenza dell’uomo, per raccontare una nuova “Natura” sussurrata in frammenti lirici di luce”.

Chicchibio Wine&Design tour
Un percorso tra cultura, design ed enogastronomia alla scoperta delle eccellenze di Bologna. Al termine degustazione di vini in Vicolo Bolognetti.
Quota di partecipazione per persona: € 35,00 – valida per minimo 6 persone
Prenotazione obbligatoria – contattare: Bologna Welcome – tel. 0516583111

Per informazioni e prenotazioni chicchibio.eventi@gmail.com
www.chicchibioantichepiante.blogspot.it
#chapb15
@chicchibioevent
Pagine facebook: Chicchibio Antiche Piante