Cesena: volontari e squadre di lavoro all’opera per acceletare il ritorno alla normalità

Volontari neve okGià ora liberata dalla neve la maggior parte dei seggi. Soccorso un autista rimasto bloccato da martedì all’autoporto

CESENA – Sono stati oltre un centinaio i volontari che hanno risposto all’appello del Comune e dei Quartieri e che questa mattina si sono trovati presso le sedi di quartiere per aiutare a pulire le vie di accesso ai seggi elettorali, in vista della consultazione di domenica prossima.

“La loro collaborazione, che si è affiancata al lavoro delle ditte incaricate dal Comune – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessora Simona Benedetti –, è stata preziosa e già nella tarda mattina di oggi la maggior parte delle sedi di voto risultava essere raggiungibile senza impedimenti. Ancora una volta, i cesenati hanno dimostrato di sapersi rimboccare le maniche per il bene comune, e di questa disponibilità e generosità vogliamo ringraziare tutti i volontari che si son mobilitati non solo stamattina, ma in tutti questi giorni, e i Presidenti di Quartiere che hanno coordinato l’iniziativa odierna”.

Superata la fase più critica, ora l’attività dei servizi comunali si sta concentrando sugli interventi necessari per favorire un rapido ritorno alla normalità, a partire dalle aree scolastiche, dai servizi sanitari e dalla viabilità.

Proprio la volontà di dare la precedenza a questi interventi è stato uno dei motivi che ha indotto a cancellare – come già annunciato – il mercato ambulante di domani, sabato 3 marzo: per renderlo possibile, infatti, oggi pomeriggio sarebbe stato necessario una massiccia attività di pulizia su Piazza del Popolo e viale Mazzoni, impedendo alle squadre di intervenire altrove.

Intanto, però, domattina riprenderà regolarmente l’attività didattica nelle scuole (naturalmente, in quelle normalmente aperte di sabato).

In attesa dell’annunciato miglioramento delle condizioni meteo, rimangono ancora situazioni critiche: con le temperature ancora basse, sono confermate le misure straordinarie messe in atto dalle strutture di accoglienza per i senza fissa dimora. Questa mattina, inoltre, la Protezione Civile ha provveduto a rifocillare un camionista di Matera, fermo a Pievesestina da martedì scorso e rimasto senza viveri.

“L’episodio è singolare – racconta il Sindaco -. Una ditta di Matera si è rivolta direttamente a noi per segnalare la presenza in zona di un loro addetto, bloccato da diversi giorni senza beni di conforto e senza soldi. Nel giro di perlustrazione compiuto stamattina mi sono recato nella zona a ridosso dell’autoporto e, assieme alla Polizia Municipale, abbiamo trovato l’uomo davvero in difficoltà. Per questo abbiamo chiesto l’intervento della Protezione Civile, che si è messa immediatamente a sua disposizione”.