Cesena, Verso il referendum sulle trivellazioni

L’Amministrazione comunale propone di ripetere la procedura del sorteggio per l’individuazione degli scrutatori

CESENA – In vista del referendum del 17 aprile, con il quale di chiederà agli elettori di esprimere il proprio parere in materia di trivellazioni in mare, l’Amministrazione comunale propone ai gruppi consiliari di ricorrere anche in questo caso al sorteggio per individuare gli scrutatori.

E’ questo il senso della lettera inviata oggi dal Sindaco Paolo Lucchi e dall’Assessore Tommaso Dionigi ai capigruppo in Consiglio comunale.

“A Cesena – ricordano il Sindaco e l’Assessore – sono previste 98 sezioni elettorali e 5 seggi speciali. Per il loro funzionamento, accanto ai 103 presidenti di seggio (designati dalla Corte d’Appello) e ai 98 segretari, saranno impegnati 310 scrutatori designati dalla Commissione Elettorale Comunale (che sarà convocata ufficialmente per il prossimo 25 marzo). E sulla scorta dell’esperienza fatta nelle ultime consultazioni elettorali, a partire da quelle del 2014, l’Amministrazione ritiene di proseguire su quella strada, sorteggiando in maniera trasparente le persone a cui affidare l’incarico di scrutatore. Naturalmente, anche in questo frangente si continueranno ad applicare le direttive già discusse e intraprese in precedenza. In particolare, è previsto uno specifico percorso di formazione per il personale incaricato al seggio e si procederà a una scrupolosa verifica delle rinunce dei cittadini designati che, se non debitamente motivate, potranno comportare la cancellazione dell’albo degli scrutatori. Inoltre, sarà garantita l’alternanza al seggio, per cui non potranno essere sorteggiati gli scrutatori che sono stati impegnati durante le scorse elezioni regionali e, al tempo stesso, una equa suddivisione proporzionale tra uomini e donne sorteggiate”.

Tenendo conto dei tempi ravvicinati dello svolgimento del referendum, e per fare in modo che l’Ufficio Elettorale del Comune possa organizzare adeguatamente le procedure necessarie, il Sindaco Lucchi e l’Assessore Dionigi hanno chiesto ai gruppi consiliari di esprimere le loro valutazioni su questa proposta entro lunedì 14 marzo.