Cesena verso il Piano energetico integrato con il progetto europeo InSmart

InSmartOggi meeting con gli stakeholder per individuare le scelte da compiere per promuovere il risparmio energetico

CESENA – Verso la definizione di un Piano energetico integrato per la città di Cesena. Con questo obiettivo è stato organizzato per oggi un meeting con gli stakeholder del territorio per valutare insieme a loro scenari e soluzioni che consentano promuovere un maggior risparmio energetico e, quindi, una maggiore sostenibilità ambientale.

“L’iniziativa – spiegano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Sostenibilità Ambientale ed Europa Francesca Lucchi – rientra fra le azioni previste dal progetto europeo InSmart, di cui Cesena è partner insieme alle città di Trikala in Grecia, Nottingham in Inghilterra, Evora in Portogallo. Questo progetto, che è finanziato nell’ambito del VII Programma Quadro per la Ricerca, mira a promuovere in ciascuna delle quattro città un programma di interventi che favorisca lo sviluppo di politiche di risparmio energetico e sostenibilità ambientale a breve, medio e lungo termine. In questo quadro, uno degli aspetti a cui dedicare maggior attenzione è l’efficienza dei flussi di energia nell’intero sistema urbano. Da qui la necessità di prendere in esame la situazione degli edifici pubblici e residenziali, dei trasporti, della gestione dei rifiuti, della gestione idrica, ecc., e di valutare possibili soluzioni per migliorarne l’impatto ambientale. Il confronto con gli stakeholder servirà, per l’appunto, a delineare i futuri scenari e le modalità per realizzarli”.

Nell’organizzazione del meeting (come nell’intero progetto) il Comune di Cesena è stato affiancato da Energie per la città e da E4sma (società di Torino esperta in modellazioni energetiche).

Operativamente, i lavori sono stati organizzati in due fasi distinte, rivolte a pubblici diversi. Il promo incontro, svoltosi nel primo pomeriggio nella sala del Consiglio Comunale, ha coinvolto le associazioni di categoria, le associazioni ambientali che fanno parte del Ceas, i rappresentanti di Hera, Atr e Start Romagna, ai quali sono stati presentati obiettivi e metodologia per la valutazione partecipata e condivisa degli scenari di sostenibilità.

Stessi temi nell’incontro convocato per le 20.30, a cui sono stati invitati la Commissione Consiliare Ambiente, i presidenti e vicepresidenti di quartiere, i consiglieri comunali.