Cesena: tornano i laboratori di Tule per scoprire il suono e la musica meccanica

Venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 gennaio incontri e attività laboratoriali  a cura dell’associazione Mu

Comune di CesenaCESENA – L’associazione di promozione sociale MU presenta la seconda edizione di TULE, la piattaforma di attività didattiche eterogenee e non convenzionali rivolte alla popolazione giovanile del territorio di Cesena.

In programma tre giorni –da venerdì 19 a domenica 21 gennaio- di incontri e attività laboratoriali dedicati alle tecnologie di riproduzione del suono e alla musica meccanica curati da Attila Faravelli, sound-artist, ricercatore e formatore attivo nel panorama nazionale e internazionale di ricerca sonora. Le attività saranno occasione di confronto informale, di approccio esperienziale agli strumenti moderni e antichi di riproduzione del suono, e di riflessione sulle modalità di ascolto e sul rapporto tra modernità e tecnologie audio.

Si inizia venerdì 19 gennaio alle 21.00 nella Sala Progetto Giovani di Cesena (via Aldini, 22) con una sessione di ascolto sulla musica meccanica e sulle prime tecnologie di registrazione e riproduzione audio.

Sabato 20 gennaio dalle 10.00 alle 18.00 nella Sala Progetto Giovani di Cesena è in programma il laboratorio tecnico e pratico a cura di Attila Faravelli, nel quale verranno trattate le tematiche riguardanti le pratiche di registrazione audio, ascolto attivo, utilizzo del microfono come strumento di indagine e osservazione della realtà in quanto fenomeno complesso e in costante movimento.

Per la partecipazione al laboratorio, che non richiede una preparazione specifica, è richiesta l’iscrizione anticipata a info@mmmu.it (oggetto: workshop Attila Faravelli) ed è fissato un numero massimo di 20 persone. Quota di partecipazione 20 Euro, gratuito per gli studenti.

La giornata di domenica 21 gennaio si aprirà alle 10.00 con una visita guidata al Museo di Musica meccanica Musicalia a Villa Silvia-Carducci (via Lizzano, 1241), che ospita un’importante collezione di strumenti e una delle più corpose biblioteche europee dedicate alla musica meccanica.

Durante la visita, si potranno osservare da vicino la collezione di automata e strumenti musicali meccanici conservati nel museo. Oltre ai contenuti della normale visita al museo, si aggiungerà la possibilità di effettuare l’ascolto degli strumenti meccanici mediato dal microfono, utilizzato come strumento per analizzare intuitivamente i dettagli del funzionamento degli strumenti musicali meccanici antichi. La visita guidata al museo è limitata a gruppi di massimo 20 persone, la prenotazione è obbligatoria allo 0547 323425. Ingresso gratuito per i partecipanti al laboratorio di sabato 20 gennaio.

Nel pomeriggio, alle 17.00 alla Sala Lignea della Malatestiana incontro aperto con Attila Faravelli per trattare le implicazioni storiche, sociologiche e culturali della nascita e dello sviluppo degli automata musicali e del loro ruolo nella più ampia storia della registrazione e riproduzione del suono. Attila Faravelli presenterà inoltre le registrazioni audio da lui effettuate presso il Museo Musicalia e il suo lavoro di ricerca artistica sui dispositivi meccanici di attivazione del suono.

Il progetto Tule è stato realizzato con il supporto e il contributo del Comune di Cesena e del Progetto Giovani per promuovere il protagonismo, la creatività e l’espressività giovanile.

Mu

Mu è un’associazione di promozione sociale indipendente fondata nel 2016 da Giovanni Lami, Enrico Malatesta e Glauco Salvo. Dedita al suono e alle pratiche spaziali, con l’intento di creare una piattaforma di ascolto in divenire rispetto alla sperimentazione in ambiti quali musica, sound art, ecologia e pedagogia, ampliando la considerazione di tali attività rispetto agli spazi, agli individui e agli strumenti, producendo un riflesso socio-culturale aperto, vitale e sostenibile.