Cesena: Tappa al Cervese Sud per il confronto su Piano di metà mandato

Piano triennale dei Lavori Pubblici, Regolamento dei Quartieri. E lunedì tocca al Ravennate

comune-cesenaCESENA – Partecipato e intenso l’incontro fra l’Amministrazione comunale e il Quartiere Cervese Sud, svoltosi venerdì 20 gennaio nell’ambito del percorso di confronto sull’attualizzazione del Piano di Mandato.

Per la Giunta erano presenti il Vicesindaco Carlo Battistini e gli Assessori Simona Benedetti e Francesca Lucchi; per il Quartiere il Presidente Diego Paglierani e i consiglieri Germano Gabanini, Daniela Amadori, Daniele Aquilano, Ariella Rossi, Fabrizio Cellini, Giorgio Borgognoni, Alessandro Fusco e Bruno Giorgini.

L’appuntamento ha fornito l’occasione anche per fare un bilancio dell’attività svolta dal Quartiere dall’istituzione ad oggi: 13 riunioni del Consiglio, 11 assemblee pubbliche e 20 iniziative di natura sociale, ricreativa, culturale, aggregativa, ecc.

La riunione si è aperta con l’annuncio dei tre consiglieri di minoranza (Amadori, Aquilano e Gabanini) di adesione al “silenzio istituzionale” che il gruppo consiliare “Libera Cesena” sta adottando da diverse settimane anche in seno al Consiglio comunale.

“Per quanto riguarda il piano dei lavori pubblici per i prossimi anni – riferisce l’assessore Simona Benedetti -, i consiglieri hanno, innanzitutto, rimarcato l’importanza delle opere di valenza territoriale e sovraterritoriale che saranno realizzate nel quartiere, come la nuova caserma dei carabinieri, il nuovo ospedale e il quartiere Novello. Interesse, inoltre, è stato rilevato anche per gli interventi previsti di risanamento fognario e riqualificazione energetica (a cominciare dalla sostanziale totalità delle scuole del quartiere). Altre richieste giunte dai consiglieri hanno riguardato la sistemazione (già prevista dal Comune) della Via Cervese, un intervento per il rifacimento generale della segnaletica stradale e la massima attenzione alla prevenzione idrogeologica. Interesse, poi, per il piano di realizzazione definitiva della raccolta differenziata in tutta la città e per il miglioramento organizzativo del porta a porta già avviato, in realtà, nel quartiere. Condivisone di massima, infine, sulle linee di indirizzo 2017-19, con riserva da parte del consiglio di confrontarsi ulteriormente sulle proposte ed inviare a breve giro richieste di integrazione al documento”.

Per quanto riguarda il ruolo del quartiere e le modifiche al regolamento in essere, il consiglio si è confrontato, in particolare, sul tema della partecipazione e di come i cittadini oggi intendo e vivono le relazioni istituzionali, rimarcando la necessità di migliorare i meccanismi di comunicazione fra Amministrazione e quartiere.

A tal proposito, i consiglieri nominati dal “Libera Cesena” hanno anticipato la presentazione nelle prossime settimane di un documento contenente proposte di modifica al regolamento.

Il prossimo appuntamento è fissato per lunedì 23 gennaio al Ravennate.