Cesena: sorpresi due venditori abusivi, sanzionato parcheggiatore abusivo

Polizia autovetturaCESENA – Gli agenti della Polizia Municipale di Cesena-Montiano sono intervenuti nei giorni scorsi nel parcheggio dell’ospedale Bufalini, dove hanno sorpreso due venditori abusivi che con il loro fare insistente importunavano i passanti, creando notevole disagio.

I due uomini, provenienti dall’hinterland napoletano, sono stati sanzionati per un importo di 5.164 euro a testa, perché sprovvisti di autorizzazione alla vendita. Inoltre è stata loro sequestrata tutta la merce (in gran parte calzini).

Sempre in zona Ospedale la Polizia Municipale ha anche identificato un parcheggiatore abusivo di origine rumena: per lui è scattata una sanzione di 771 euro e il sequestro delle somme incassate illegittimamente.

In entrambi i casi, i servizi sono stati svolti da personale in borghese che prima di far intervenire i colleghi ha effettuato tutte le verifiche per provare i comportamenti sanzionati.

“Prosegue così – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi – l’attività di contrasto all’abusivismo che la nostra Polizia municipale sta portando avanti con particolare attenzione già da alcuni mesi. Questo impegno puntuale e caratterizzato da una attenzione al territorio e capacità di intervento superiore rispetto al passato, non arriva casualmente: è, infatti, uno dei frutti della riorganizzazione della nostra Polizia municipale attuata dal Comandante Colloredo, e resa possibile per la piena collaborazione delle donne e degli uomini che operano quotidianamente per la nostra città. E’ importante mantenere alta l’attenzione sulle segnalazioni che giungono spesso dai cittadini che vedono e percepiscono alla perfezione ciò che in città non funziona e non ci piace. Effettuare servizi mirati come quello nel parcheggio del Bufalini, significa anche fare prevenzione, impedire che questi comportamenti illeciti si diffondano e si radichino sul territorio. Ed anche “raccontare” con i fatti a chi vive ai margini della società e non ha nessuna voglia di integrarsi, che a Cesena il clima per costoro non è per nulla favorevole”.