Cesena: Neve in collina, pianura finora graziata

Spartineve al lavoro fin da ieri sera. Nella sola giornata di oggi sparsi 150 quintali di sale

comune-cesenaCESENA – Mezzi spartineve in azione in collina, E45 chiusa verso la valle del Savio, mentre per fortuna il quadro si è mantenuto normale in città e nelle zone di pianura.

Questo, in estrema sintesi, il ‘bollettino – neve’ di Cesena relativo alla mattinata di martedì 17 gennaio.

Più complessa la situazione negli altri Comuni della Valle del Savio, dove la neve è caduta più abbondantemente. Per questo, si è deciso di rinviare la seduta del Consiglio dell’Unione Valle Savio, convocata per il pomeriggio di oggi nel Palazzo comunale di Cesena.

“Già da ieri sera – riferisce il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi mi sono sentito con gli altri Sindaci per coordinare gli interventi e segnalare la disponibilità a dare una mano nelle situazioni più critiche. Non dimentichiamo, del resto, che condividiamo il servizio di Protezione Civile, uno dei primi a entrare a far parte dell’Unione. Per fortuna, il territorio di Cesena risulta, almeno per il momento, interessato solo parzialmente alle precipitazione nevose, come ho constatato direttamente facendo un sopralluogo nei punti più critici, come Formignano, Tessello, Luzzena, dove questa mattina c’erano oltre 10 centimetri di neve. Naturalmente la situazione viene costantemente monitorata e i vari settori comunali sono pronti a intervenire laddove se ne evidenzi la necessità”.

Nel territorio cesenate l’attività dei mezzi spartineve è iniziata intorno a mezzanotte con interventi che si sono protratti fino alle ore 3 e hanno interessato la rete stradale delle zone di Formigano, Montecavallo, Casalbono, Roversano, Santa Lucia, Montereale.

Gli spartineve sono tornati al lavoro a metà mattina quando l’aumento delle raffiche di vento e delle precipitazioni nevose ha reso necessario lo sgombero di altra neve.

Nel frattempo andata avanti anche il lavoro dei mezzi spandisale, con un primo intervento di due mezzi avviato intorno alle ore 20, che ha toccato la zona ovest delle colline, mentre alle ore 4 di mattina è partito un terzo mezzo che ha distribuito il sale nella zona della collina Est (via Madonna dell’Ulivo, San Tommaso, Castello di Carpineta , Chiesa di Casale e Casale, oltre a località Paderno e Lizzano). Il servizio si è completato nelle prime ore della mattina, quando il personale del Servizio Manutenzione ha provveduto a spargere il sale nella viabilità minore in collina e in città.

Nella sola giornata del 17 gennaio sono stati utilizzati circa 150 quintali di sale.

Già previsto un nuovo giro dei mezzi spargisale nella serata di questa sera.

Infine, vale la pena di segnalare che l’attuale allerta neve potrebbe segnare il debutto de nuovissimo servizio di messaggistica tramite sms appena attivato dalla Protezione civile. In caso di necessità, infatti, i responsabili del servizio sono pronti ad entrare in azione. Sono già quasi 6000 i cittadini che si sono iscritti al servizio.