Cesena: Marino Biondi e il curatore Andrea Battistini presentano il libro “Ezio Raimondi lettore inquieto”

Venerdì 29 settembre, alle ore 17, la presentazione è in programma nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana

Ezio Raimondi lettore inquietoCESENA – L’innovativo apporto critico sulla letteratura di Ezio Raimondi sarà al centro dell’incontro in programma per venerdì 29 settembre alle 17.00 nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, quando Andrea Battistini presenterà il libro “Ezio Raimondi lettore inquieto” (Il Mulino, 2016) curato da, che sarà presente all’incontro.

A conversare con il curatore ci sarà Marino Biondi, professore di Letteratura Italiana all’Università di Firenze.

In questo volume i più qualificati italianisti riflettono sull’apporto innovativo recato da Ezio Raimondi alla critica letteraria e alla storia delle idee., attraverso la rilettura dei suoi scritti, offrendo così uno strumento capace di suggerire nuove metodologie e nuovi modi d’interpretazione dei maggiori temi della letteratura e della cultura.

Sull’abbrivo delle ipotesi critiche di Raimondi, si possono percorrere itinerari inconsueti lungo i quali approfondire l’opera e il pensiero di Dante, Petrarca, Machiavelli, dell’Umanesimo bolognese e del petrarchismo rinascimentale, di Tasso, della letteratura barocca nei suoi rapporti con la scienza, di Muratori e Alfieri, di Manzoni, con i problemi del romanzo, di D’Annunzio e Serra, non senza affondi sulla letteratura comparata, la teoria della letteratura e della lettura.

Alla rivisitazione critica della produzione di Raimondi si affiancano le testimonianze degli allievi diretti, che rivivono la qualità del suo magistero, evocando le esperienze fatte seguendo i suoi corsi e gli stimoli intellettuali che hanno poi saputo mettere a frutto, dando così il senso di una scuola vitale che continua, pur senza la presunzione di avvicinarsi a quel modello inarrivabile.

Andrea Battistini insegna Letteratura italiana all’Università di Bologna. Fra i suoi libri per il Mulino si ricordano «Lo specchio di Dedalo. Autobiografia e biografia» (nuova ed. 2007), «Galileo» (2011) e «La retorica della salvezza. Studi danteschi» (2016). Ha inoltre curato la serie dei «Profili di storia letteraria» e la «Letteratura italiana» (2 voll., 2015). Sempre per il Mulino è curatore delle «Guide alle grandi opere».

L’appuntamento è organizzato dal Comitato Scientifico della Biblioteca Malatestiana in collaborazione con il Comune di Cesena.