Cesena, È on line il Portale del Cittadino

Con il nuovo strumento informatico i cesenati potranno verificare direttamente la correttezza dei propri dati relativi ai tributi comunali

logo-comune-cesenaCESENA – In questi giorni nelle case dei cesenati sono giunte le bollette della TARI dopo che, nelle scorse settimane, diverse famiglie hanno ricevuto avvisi circa difformità emerse dall’incrocio delle banche dati. Proprio questi avvisi hanno spinto il Comune ad attivare uno “Sportello TARI” a cui i destinatari di questi avvisi possono rivolgersi per verificare i propri dati. Nelle scorse settimane numerosi sono stati i cesenati che vi si sono recati, trovando in alcune giornate code e conseguenti attese.

Per dare ai cesenati uno strumento in più, utile a verificare la propria posizione tributaria nei confronti del Comune, è attivo da oggi il “Portale del Cittadino”. Per accedervi basta collegarsi all’homepage del sito del Comune e cliccare sul banner “Fiscalità locale partecipata”. Arrivati al Portale del Cittadino, per usufruire dei servizi (informazioni sugli immobili di proprietà, su quelli per i quali si paga la TARI, e la modulistica F24 per il pagamento dei tributi) basterà registrarsi compilando l’apposita scheda di registrazione, allegando copia scansionata di un documento di riconoscimento in corso di validità.
Sempre attraverso il portale sarà possibile verificare la correttezza dei dati in possesso dal Comune, segnalando eventuali errori, modifiche o scostamenti.

“Fin da quando sono partiti i primi avvisi nei confronti dei cittadini – affermano il Sindaco Paolo Lucchi ed il Vicesindaco Carlo Battistini – avevamo colto l’esigenza di fornire ai cesenati uno strumento più immediato per controllare i propri dati, avviandone immediatamente la realizzazione. Con il Portale del cittadino, al quale è possibile accedere direttamente anche dalla home page del sito del Comune, i cesenati avranno la possibilità di intervenire direttamente sulla propria posizione, andando a correggere eventuali errori presenti nelle banche dati comunali”.

“I disagi registrati nelle scorse settimane – continuano Sindaco e Vicesindaco – sono stati particolarmente sgradevoli per i cittadini coinvolti, e con loro ci scusiamo molto per il tempo che hanno dovuto dedicare alla correzione della propria posizione. A voce, con i tanti cesenati incontrati in questi giorni e via mail, lo abbiamo già fatto con più d’uno. Ma la scelta di reinternalizzare gestendo direttamente la bollettazione, ha portato in questa prima fase molti problemi di carattere organizzativo, dovuti in larghissima misura all’allineamento delle banche dati fra il Comune ed il precedente gestore, anche in virtù dei diversi sistemi informatici in uso. D’altra parte, però, il risparmio che nascerà dalla scelta di gestire direttamente la TARI – una direzione questa, richiesta dal Consiglio comunale di Cesena con una delibera di indirizzo relativa alla gestione diretta di tutti i tributi comunali, votata all’unanimità nel febbraio 2015 – porterà ad un risparmio di circa 300.000 euro che avrà ricadute positive sui cesenati, poiché l’ottimizzazione dei costi verrà riversato in bolletta, consentendo così ai cesenati di risparmiare. In sintesi, i disagi attuali per alcuni – dei quali siamo dispiaciuti – a breve diverranno la base di una riduzione di costi per tutti i cittadini”.

Naturalmente restano attivi i canali “tradizionali” di informazione: l’Ufficio Tributi è a disposizione dei cittadini per ogni informazione che concerne la bollettazione TARI recapitata in questi giorni, ricordando che, per il periodo dall’11 luglio al 12 agosto p.v., verrà osservato il seguente orario di apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì ogni mattina dalle ore 8.00 alle ore 13.00;
giovedì apertura anche nel pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.00.
È attivo anche lo sportello telematico all’indirizzo mail sportellotassarifiuti@comune.cesena.fc.it, che fornisce i seguenti servizi:
prendere appuntamento per la revisione della bolletta o per nuove denunce;
inviare le denunce di inizio/variazione/cessazione dell’occupazione ai fini TARI;
richiedere informazioni.
Per contatti telefonici è disponibile il Call Center al numero 0547/030005.
Si avverte inoltre che, Poste Italiane ha comunicato che il bollettino per il pagamento delle TARI non può essere pagato presso i negozi e supermercati Coop come invece indicato nelle bollette recapitate.