Cesena: La Bellezza delle Parole – Edizione 2017

la bellezza delle paroleCESENA – Cesena torna ad ospitare, per il quinto anno consecutivo, “La Bellezza delle Parole”, la rassegna letteraria promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena, che quest’anno per la prima volta è inserita nella rosa dei festival partner del Superfestival, il nuovo spazio del Salone Internazionale del Libro di Torino.

La direzione artistica è affidata a Emiliano Visconti.

In programma conferenze, reading, incontri con scrittori e poeti, spettacoli per un’edizione che si preannuncia particolarmente ricca, con 13 appuntamenti a cui parteciperanno oltre 20 protagonisti della scena letteraria italiana.

La Bellezza delle Parole è un percorso tra poesia e musica, storie e immagini, cinema e teatro. All’interno del percorso incontreremo coppie di scrittori che si confrontano sui libri chiacchierando di letteratura: così avverrà, in L’io e i suoi doppi con Loredana Lipperini e Teresa Ciabatti, in Letterature Indipendenti con Giorgio Fontana e Claudia Durastanti. Per condurci da Raffaello a Van Gogh arriverà dall’Argentina Camilo Sánchez ad incontrare Giovanni Montanaro. Andremo ben dentro i misteri d’Italia con De Giovanni e Lucarelli. Ad Antonio Manzini è affidata invece l’apertura di questa edizione in cui non mancherà l’incontro con la parola poetica di Valerio Magrelli. Che i curiosi accorrano ad ascoltare Laura Pariani nelle vesti di narratrice e burattinaia che con la musica delle Malecorde, ci poterà, con Dante e la guida di Rodari, nei gironi che descrivono l’Inferno dei tempi moderni. Per gli alunni delle scuole, per insegnanti e non, abbiamo chiamato a raccolta Geda, Magnone, Marchetta, Reviati e Mazzariol. Nelle sale del San Biagio ci accompagnerà Ermanno Cavazzoni, già autore per Fellini e istrionico prestigiatore di ogni forma di scrittura, anche quella che corre sopra le immagini come nel suo docufilm Vacanze al mare. I reading saranno quelli intorno ai manicomi di Karen Venturini e Simona Vinci. Una lettura che ci porta nel mondo del teatro è quella che ci regalerà Davide Enia, in Appunti per un naufragio, e poi a teatro andremo davvero, al Bonci, ad ascoltare un dialogo più unico che raro tra Alessandro Bergonzoni e Roberto Mercadini. Il titolo? La bellezza delle parole. Il tutto intorno e dentro al tempio dei libri: la nostra Biblioteca Malatestiana.

Info di servizio

In caso di maltempo gli incontri previsti al chiostro di San Francesco si terranno in altra sede: quelli con Antonio Manzini (11 maggio, ore 21) e le scrittrici Vinci e Venturini (13 maggio ore 16,30) verranno spostati in Biblioteca Malatestiana, quelli con Laura Pariani e le Malecorde (12 maggio, ore 18), Davide Enia (12 maggio, ore 21) e Camilo Sanchez – Giovanni Montanaro (13 maggio, ore 21.15) si terranno al Palazzo del Ridotto.
Per assistere al dialogo fra Alessandro Bergonzoni e Roberto Mercadini, in programma al Bonci domenica 14 maggio alle ore 21.15, l’ingresso è libero, ma occorre prenotare i posti rivolgendosi esclusivamente allo Iat del Comune di Cesena con una mail. Le prenotazioni sono già aperte, ma il ritiro dei biglietti sarà possibile da venerdì a domenica.

La Bellezza delle Parole – Edizione 2017
Cesena, 11-14 maggio

Programma

Giovedì 11 maggio Anteprima
– Chiostro di San Francesco ore 21.00 (In caso di maltempo Biblioteca Malatestiana)
Antonio Manzini incontra i lettori

Venerdì 12 maggio
– Chiostro di San Francesco ore 18.00 (In caso di maltempo Palazzo del Ridotto )
Spettacolo per bambini da 8 a 99 anni
Laura Pariani e le Malecorde in Per me si va nella grotta oscura

– Chiostro di San Francesco ore 21.00
Reading di Davide Enia “Appunti per un naufragio” (In caso di maltempo Palazzo del Ridotto)

Sabato 13 maggio
– ore 10.00 Palazzo del Ridotto
Incontro-concorso intitolato “Il capitolo mancante” rivolto alle Scuole Secondarie di Primo Grado di Cesena condotto con gli autori Fabio Geda e Marco Magnone e costruito intorno al loro libro Berlin

– ore 15.30 Palazzo del Ridotto
Anime Scalze – dialogo intorno all’adolescenza
Fabio Geda, Giacomo Mazzariol e Davide Reviati
Coordina Giusi Marchetta

– ore 17.00 Foyer del Teatro Bonci
Teresa Ciabatti e Loredana Lipperini
I misteri dell’io

– ore 18.45 Foyer del Teatro Bonci
Reading-spettacolo di Valerio Magrelli

– ore 21.15 Chiostro di San Francesco (In caso di maltempo Palazzo del Ridotto)
Camilo Sanchez incontra Giovanni Montanaro
Dalla Fornarina di Raffaello a Vincent Van Gogh

Domenica 14 maggio
– ore 11.00 Teatro Verdi
Carlo Lucarelli e Maurizio De Giovanni
I grandi giallisti italiani

– ore 15.00 Biblioteca Malatestiana
Giorgio Fontana e Claudia Durastanti
Il Paradiso di Cleopatra – i due autori presentano i loro nuovi romanzi

– ore 16.30 Chiostro di San Francesco (In caso di maltempo Biblioteca Malatestiana)
Karen Venturini – reading da un manicomio
Simona Vinci reading musicale da “La prima Verità”

– ore 18.30 Cinema San Biagio
Ermanno Cavazzoni e il cinema
Dai lavori con Fellini alla sceneggiatura fino ai libretti d’opera
Proiezione del docu-film Vacanze al mare

– ore 21.15 Teatro A. Bonci
Alessandro Bergonzoni dialoga con Roberto Mercadini intorno a La bellezza delle parole

Ingresso gratuito alla manifestazione

I protagonisti
(in ordine di apparizione)

Antonio Manzini
Allievo di Andrea Camilleri, scrittore e sceneggiatore (ma anche attore e regista), è l’autore del fortunato ciclo con protagonista il vicequestore Rocco Schiavone, da cui è stata tratta la serie televisiva con protagonista Marco Giallini. Cinque i libri di Schiavone pubblicati finora: Pista nera (2013), La costola di Adamo (2014), Non è stagione (2015), Era di maggio (2015, Cinque indagini romane per Rocco Schiavone, (2016), 7-7-2007 (2016); a questi si aggiungono vari racconti pubblicati in raccolte.
Inoltre ha pubblicato Sangue marcio (2005), Sull’orlo del precipizio (2015), Orfani Bianchi (2016) e La giostra dei criceti (uscito nel 2007 e ripubblicato nel 2017).

Laura Pariani
Laureata in filosofia della storia alla Università Statale di Milano, pittrice e sceneggiatrice, è autrice di numerosi romanzi e di una ventina di opere teatrali, e le sue opere sono state tradotte in varie lingue. Fra i suoi libri ricordiamo la raccolta di racconti Di corno o d’oro, con la quale ha esordito nel 1993 vincendo il Premio Grinzane Cavour, La perfezione degli elastici (e del cinema) (1997, Premio Selezione Campiello), La signora dei porci (1999, Premio Grinzane Cavour), La foto di Orta (2001, Premio Vittorini), L’uovo di Gertrudina (2003, Premio Selezione Campiello), Questo viaggio chiamavamo amore (2015). Insieme a Nicola Fantini ha scritto Nostra Signora degli scorpioni (2014) e Che Guevara aveva un gallo (2016).
Il suo ultimo romanzo, appena uscito, è «Domani è un altro giorno» disse Rossella O’Hara.

Le Malecorde
Il gruppo è nato nel 1999 da un’idea di Giovanni Battaglino con il doppio intento di proporre brani originali e di studiare ed eseguire il repertorio di Fabrizio De André. Al suo attivo numerosi concerti e alcuni spettacoli teatrali come “Il Vangelo secondo De André” e “La guerra di Piero”. ,
Il gruppo è molto interessato anche al rapporto tra musica e letteratura, partecipando spesso a reading e recital insieme a scrittori. In questo ambito un posto speciale merita il rapporto con Laura Pariani, con cui Le Malecorde hanno realizzato presentazioni di molti dei suoi libri. Sempre con Laura Pariani sono nati lo spettacolo “Milano è una selva Oscura” e lo speciale “Bus dell’Orchera Tour”, che ha aperto il Ravenna Festival 2010.

Davide Enia
Drammaturgo, attore e romanziere, è autore e interprete di «Italia-Brasile 3 a 2», «Scanna», «I capitoli dell’infanzia», per i quali vince i più importanti premi del teatro italiano, tra cui il Premio UBU, il Premio Tondelli, il Premio ETI, il Premio Mezzogiorno, il Premio Gassman. Per Radio Rai Due realizza il radiodramma «Rembò». Ha pubblicato anche i romanzi Così in terra(2012) e Uomini e pecore (2014), Maggio ’43 (2013). Il suo ultimo libro, appena pubblicato, è Appunti per un naufragio (2017).

Fabio Geda
E’ nato nel 1972 a Torino, dove vive. Si occupa di disagio minorile e animazione culturale. Ha scritto su «Linus» e su «La Stampa» e collabora stabilmente con la Scuola Holden, il Circolo dei Lettori di Torino e la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. Gioca nell’Osvaldo Soriano Football Club, la Nazionale Italiana Scrittori. Il suo primo romanzo, pubblicato nel 2007, è Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani (selezionato per il Premio Strega, Miglior Esordio 2007 per la redazione di Fahrenheit, vincitore del Premio Marisa Rusconi e, in Francia, del Prix Jean Monnet des Jeunes Européens); nel 2008 ha pubblicato L’esatta sequenza dei gesti (vincitore del Premio Grinzane Cavour e del Premio dei Lettori di Lucca). A quattro mani con Enaiatollah Akbari ha realizzato Nel mare ci sono i coccodrilli (2010), tradotto in 27 paesi. Fra le altre sue opere Se la vita che salvi è la tua (2014) e la serie Berlin (2015-2016) firmata insieme a Marco Magnone. Il suo ultimo libro, uscito nel 2017, è Anime scalze.

Marco Magnone
E’ nato ad Asti nel 1981 e, finite le scuole superiori, si è trasferito a Torino all’università. Nel 2005 si è trasferito a Berlino, dove ha lavorato per l’Istituto Italiano di Cultura e collabora con la Literaturwerkstatt. Tornato in Italia ha iniziato a lavorare nell’editoria e a scrivere occupandosi soprattutto di narrazioni urbane. Nel 2010 ha esordito nella narrativa con Avrupalilar e nel 2015 pubblica insieme a Fabio Geda I fuochi di Tegel, primo volume di una saga intitolata Berlin, a cui sono seguiti nella stessa serie L’alba di Alexanderplatz, La battaglia di Gropius, I lupi del Brandeburgo.

Giacomo Mazzariol
E’ nato nel 1997 a Castelfranco Veneto, dove vive con la sua famiglia. Nel marzo del 2015 ha caricato su YouTube un corto, The Simple Interview, girato assieme al fratello minore Giovanni, che ne è il protagonista. Giovanni ha la sindrome di Down. Il video ha avuto un’eco imprevedibile: i principali quotidiani gli hanno dedicato la prima pagina ed è stato commentato anche all’estero. Da quell’esperienza è nato anche il libro Mio fratello rincorre i dinosauri pubblicato nel 2016.

Davide Reviati
Autore di fumetti, pittore, illustratore, sceneggiatore, è nato a Ravenna ed è fra i fondatori del gruppo VACA (Vari Cervelli Associati). Ha pubblicato su varie riviste come “Blue”, “La Nuova Ecologia”, “Kaos”, “Il mucchio selvaggio”, e ha illustrato diversi libri. Fra i suoi libri come autore di fumetti ci sono “Ahi Ahi Anselma” (1995), Drug Lion. I sogni e le stelle (2002), Un’avventura di Drug Lion (2003), Morti di sonno (2009), Dimenticare Tiananmen (2009). La sua ultima graphic novel è Sputa tre volte (2016), che ha ottenuto il premio Lo Straniero, il premio Boscarato e il premio Micheluzzi

Teresa Ciabatti
Nata e cresciuta a Orbetello, vive a Roma. I suoi romanzi sono: Adelmo, torna da me (2002) da cui è stato tratto il film L’estate del mio primo bacio, I giorni felici (2008), Il mio paradiso è deserto (2013), Tuttissanti (2013). Suoi racconti sono apparsi su Diario e Nuovi Argomenti. Collabora con “Il Corriere della Sera” e con “la Lettura”. È anche autrice di sceneggiature cinematografiche e televisive.
Il suo ultimo romanzo è La più amata, candidato al premio Strega 2017.

Loredana Lipperini
Giornalista e scrittrice, dal 1990 scrive sulle pagine culturali de La Repubblica ed è fra i conduttori di Fahrenheit su Radio Tre. In precedenza ha diretto giovanissima l’agenzia di stampa Notizie Radicali ed è stata fra le prime voci di Radio Radicale, passando poi a Radio Rai. Come giornalista ha collaborato con varie testate, fra cui come Sipario, l’Unità, Il Secolo XIX, Il Venerdì, L’Espresso. Dal 2004 ha un blog che si chiama Lipperatura, dove pubblica recensioni, interviste, e commenti principalmente relativi a nuove uscite editoriali, su temi legati al mercato e alle manifestazioni librarie, a produzioni trans-mediali e a questioni di genere e di attualità.Fa parte del gruppo di consulenti di Nicola Lagioia, direttore artistico del Salone del Libro di Torino.

Valerio Magrelli
Nato a Roma, scrittore, poeta, traduttore e saggista, è ordinario di Letteratura francese all’Università di Cassino. Fra le sue opere le raccolte Ora serrata retinae (1980), Nature e venature (1987), Esercizi di tipologia (1992) poi confluite nel volume Poesie (1980-1992) e altre poesie (1996), Didascalie per la lettura di un giornale (1999) e Disturbi del sistema binario (2006), Il sangue amaro (2014). Tra i suoi lavori in prosa: Nel condominio di carne (2003), La vicevita. Treni e viaggi in treno (2009), Addio al calcio (2010), Il Sessantotto realizzato da Mediaset (2011), Geologia di un padre (2013). Nel 2002 l’Accademia Nazionale dei Lincei gli ha attribuito il Premio Feltrinelli per la poesia italiana. Collabora alle pagine culturali di «Repubblica» e tiene una rubrica sul blog il Reportage.

Camilo Sanchez
E’ nato a Mar del Plata e vive a Buenos Aires. Giornalista e poeta, ha collaborato con le più prestigiose testate argentine – da «Página 12» a «Clarín» a «Ñ» – sia in qualità di redattore che scrivendo reportage da tutto il mondo. Attualmente dirige «Dang Dai», rivista di scambio culturale tra Argentina e Cina. Guardando un documentario della BBC, è rimasto colpito da un’immagine di Johanna van Gogh-Bonger, citata fuggevolmente come depositaria dei quadri e delle lettere; durante una lunga permanenza a New York, esplorando musei e biblioteche, ha scoperto il suo ruolo fondamentale, mai raccontato, nel difendere dall’oblio l’opera di Van Gogh. Era la storia che Sánchez aspettava per il suo primo romanzo, La vedova Van Gogh: un omaggio al pittore straordinario morto solo, suicida, e alla donna che ha lottato per renderlo, come artista, immortale.

Giovanni Montanaro
Nato a Venezia nel 1983, è scrittore e avvocato. Ha pubblicato il suo primo romanzo nel 2007, “La croce Honninfjord”, vincitore di numerosi premi tra cui il Vittorini Opera Prima. Nel 2009, ha pubblicato il secondo romanzo, “Le conseguenze”. Nel frattempo, ha scritto per il teatro (“Arriva sempre la stessa lettera da Vienna”), nonché racconti (tra cui “La brutta estate” per Nuovi Argomenti) e collabora con riviste e giornali scrivendo racconti, recensioni e commenti. Gli altri suoi romanzi sono “Tutti i colori del mondo” (uscito nel 2012 e incentrato sulla figura di van Gogh), Tommaso sa le stelle (2014) e Guardami negli occhi, appena uscito e dedicato alla storia fra Raffaello e la Fornarina.

Carlo Lucarelli
Scrittore, regista, sceneggiatore, conduttore televisivo e giornalista, è uno dei più noti e prolifici autori noir italiani. Il suo esordio risale al 1990 con Carta Bianca, a cui sono seguiti L’estate torbida (1991) e Via delle Oche (1996). Fra le sue opere le serie che hanno come protagonisti l’Ispettrice Grazia Negro, l’Ispettore Coliandro, il commissario De Luca (tutti approdati sul grande o sul piccolo schermo) e, più di recente, il capitano Colaprico. Per la Rai è stato autore e conduttore del programma Mistero in Blu (1998), Blu Notte, Blu Notte Misteri Italiani, Lucarelli Racconta e La tredicesima ora, mentre su Sky ha firmato Muse Inquietanti e Profondo Nero.

Maurizio De Giovanni
Nasce nel 1958 a Napoli, dove vive e lavora. Nel 2005 vince un concorso per giallisti esordienti con un racconto incentrato sulla figura del commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta. Il personaggio gli ispira un ciclo di romanzi, che comprende Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera(Premio Viareggio, Premio Camaiore), In fondo al tuo cuore e Anime di vetro. Nel 2012 esce Il metodo del Coccodrillo (Premio Scerbanenco), dove fa la sua comparsa l’ispettore Lojacono, che poi diventa uno dei protagonisti della serie dei Bastardi di Pizzofalcone, ambientata nella Napoli contemporanea e da cui è stata appena tratta una serie televisiva di successo. Nel 2014, de Giovanni ha pubblicato anche l’antologia Giochi criminali (con Giancarlo De Cataldo, Diego De Silva e Carlo Lucarelli), mentre fra i suoi libri ci sono Il resto della settimana (2015) e il recentissimo I guardiani (2017), che da il via a una nuova serie.

Giorgio Fontana
Nato nel 1981, vive e lavora a Milano. E’ stato fra i condirettori del pamphlet letterario Eleanore Rigby e, fra le sue attività ci sono la sceneggiature di storie per “Topolino”, l’insegnamento della scrittura creativa e collaborazioni con “IL”, “TuttoLibri”, il domenicale del “Sole 24 ore”, Pagina99 e altre riviste.
Ha pubblicato finora cinque romanzi (l’ultimo è Un solo paradiso), il saggio La velocità del buio, il reportage narrativo sugli immigrati a Milano Babele 56. Con il romanzo Morte di un uomo felice ha vinto il Premio Campiello 2014.

Claudia Durastanti
Scrittrice, giornalista e traduttrice, classe 1984, è nata a New York e ora vive a Londra.
Il suo primo romanzo, Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra (2010) ha vinto il Premio Mondello Giovani, il Premio Castiglioncello Opera Prima, ed è stato finalista al Premio John Fante. Nel 2013 pubblica A Chloe, per le ragioni sbagliate che dopo l’esordio-rivelazione la consacra come giovane autrice di grande talento e sorprendentemente originale. Suoi racconti compaiono nelle antologie L’età della febbre e per Quello che hai amato. Il suo ultimo libro è Cleopatra va in prigione (2016).

Karen Venturini
Karen Venturini, docente al corso di laurea in Design dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, ha pubblicato il libro “Melanconia con stupore”. L’idea dell’opera è nata dal rinvenimento fortuito in un mercato di cose vecchie, dentro una scatola di scarpe, di numerose schede di pazienti ricoverate al manicomio di Imola negli ultimi anni dell’800. Dopo 5 anni l’autrice, figlia di uno psichiatra, ha elaborato, su 36 di queste schede altrettante storie di personaggi nati dalla sua fantasia e poesia e soprattutto dal desiderio di donare, a chi non l’ha potuta avere, una vita come tutti noi.

Simona Vinci
Nata a Milano, vive a Bologna. Il suo primo romanzo, Dei bambini non si sa niente (1997) ha riscosso un grande successo ed è stato tradotto in numerosi altri paesi, tra i quali gli Stati Uniti. Fra le sue opere successive la raccolta di racconti In tutti i sensi come l’amore (1999) e i romanzi Come prima delle madri (2003), Brother and Sister (2004), Stanza 411 (2006), Strada Provinciale Tre (2007). Per i lettori più giovani ha pubblicato Corri, Matilda (1998) e Matildacity (1998). Il suo ultimo romanzo è La prima verità (2016).

Ermanno Cavazzoni
Nato nel 1947 a Reggio Emilia, vive a Bologna dove insegna Poetica e Retorica all’Università. Fra le sue opere  Il poema dei lunatici (1987, dal quale Federico Fellini ha tratto il suo ultimo film La voce della luna), Le tentazioni di Girolamo (1991), Vite brevi di idioti (1994), Cirenaica (1999), Gli scrittori inutili (2002), Storia naturale dei giganti (2007), Guida agli animali fantastici (2013).
Nel 2013 ha realizzato il documentario Vacanze al mare

Alessandro Bergonzoni
Attore, drammaturgo, scrittore, comico e cabarettista, Alessandro Bergonzoni è un funambolo della parola: il suo stile surreale lo vede giocare con il linguaggio, accostando elementi, suoni e oggetti impensabili, con il fine di suscitare il riso e un’ilarità intelligente e grottesca. È, grazie al suo stile, uno degli interpreti più interessanti del panorama italiano del teatro dell’assurdo. A teatro debutta – nel doppio ruolo di autore e interprete – nel 1982 con Scemeggiata, a cui seguono altri spettacoli di successo, da Non è morto né Flic né Floc ad Anghingò, da Madornale 33 a Nessi. Nel 2009 ha vinto il premio Ubu come miglior attore per NEL. All’attività teatrale affianca quella di scrittore: fra i suoi libri Le balene restino sedute (1989, vincitore della Palma d’Oro di Bordighera come migliore libro comico dell’anno), E’ già mercoledì e io no (1992), Opplero. Storia di un salto (1999), fino alla sua prima raccolta di poesie, intitolata L’Amorte (2013). Nel 2008 e nel 2009 ha tenuto lezioni magistrali al Festival della Filosofia di Modena-Carpi-Sassuolo e nel maggio 2009 è stato invitato a parlare alla Oxford University Italian Society.

Roberto Mercadini
Cesenate, classe 1978, è monologhista, narratore, ‘poeta parlante’ (come lui si definisce) Con oltre 150 date all’anno, porta in giro per la Romagna e per il resto d’Italia i suoi spettacoli di narrazione e i suoi monologhi poetici. Su temi che spaziano dalla Bibbia ebraica all’origine della filosofia, dall’evoluzionismo alla felicità. Fra i suoi spettacoli Fuoco nero su fuoco bianco, Dobbiamo un gallo ad Asclepio, Come educare alla tempesta, Mettere a fuoco la pioggia, E’ autore anche di libri, fra cui Madrigali per surfisti estatici (2011), I misteri di Cesena(2016), Sull’origine della luce è buio pesto (2016).