Cesena incassa dalla Regione oltre 80mila euro a sostegno delle manifestazioni sportive

Concessi contributi a nove iniziative di richiamo regionale e sovraregionale

CESENA – Ammontano a oltre 80mila euro le risorse regionali assegnati a sostegno delle manifestazioni sportive di Cesena.
A ufficializzarlo la Giunta Regionale che nei giorni scorsi ha approvato tre diverse delibere con le quali ha messo a disposizione complessivamente circa 1,3 milioni di euro per appoggiare 115 progetti in tutte le province tra manifestazioni, tornei e attività degli enti e associazioni di promozione sportiva.

Per quanto riguarda Cesena, a beneficiare dei contributi sono state nove iniziative di richiamo regionale o sovra regionale ospitate in riva al Savio.
La quota più consistente, per un importo di 25mila euro, è stata assegnata al Comune di Cesena per la realizzazione delle finali nazionali di calcio giovanile, disputate nel giugno scorso. Ma fra gli eventi ammessi a contributo ci sono anche il Torneo delle sei Regioni di rugby organizzato dal Cesena Rugby (2.499 euro), la gara podistica Giro dei Gessi promossa dal Gruppo Podistico Cesena (2.237 euro), il Cesena in Fitness Urban Edition svoltosi nel settembre scorso in centro storico per iniziativa dell’associazione Time to move (15mila euro), il torneo di calcio giovanile Città di Cesena a cura di Romagna Centro (8.999 euro), l’iniziativa “L’isola che non c’è” a cura di C.S.B. Romagna Biliardo (2.700 euro), le manifestazioni sportive del Gruppo ciclistico Borello (2.277 euro). A completare il quadro, il contributo di circa 10mila euro assegnato all’edizione 2016 di Kick Off, ospitata dall’Orogel Stadium Dino Manuzzi nel luglio scorso a cura della Figc, e quello di 12.500 euro assegnato alla Pro Sport Estense per l’Italian Bowl Weekend organizzato nel luglio scorso sempre allo stadio di Cesena.

“Siamo davvero soddisfatti dell’esito del bando regionale – commentano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore allo Sport Christian Castorri – e non solo per il fatto di aver ottenuto come Comune un finanziamento importante. In realtà, ci sono altri aspetti che ci piace sottolineare. In primo luogo, l’estrema varietà delle iniziative ammesse in graduatoria: si spazia dal rugby al podismo, dal ciclismo al calcio, dal fitness al football americano; anche le formule rappresentate sono le più diverse, comprendendo sia grandi eventi spettacolari sia manifestazioni dedicate ai settori giovanili. Questo quadro così vario è la migliore testimonianza della grande vivacità del mondo sportivo cesenate, e al tempo stesso attesta l’indiscutibile capacità della nostra città di saper accogliere al meglio eventi di grande respiro, in grado di attirare pubblico anche da fuori. L’obiettivo è di favorire lo sviluppo di iniziative di questo tipo, a vantaggio dell’intera città. Al tempo stesso crediamo che, proprio in virtù del dinamismo che le contraddistingue, le nostre società sportive debbano considerare i bandi regionali come opportunità da non lasciarsi sfuggire. Sappiamo che alcuni progetti cesenati non sono stati ammessi a finanziamento per mancanza di requisiti, in particolare perché il proponente non risultava iscritto al Registro regionale. Ma questo è un problema facilmente risolvibile e ci auguriamo che in occasione del prossimo bando le società e i gruppi interessati siano pronti a farsi avanti con tutte le carte in regola”.