Cesena, Festa di compleanno per il Teatro Bonci

Il 15 agosto, 170° anniversario dell’inaugurazione, apertura straordinaria e performance di Franco Mescolini e Denis Campidelli

Teatro Bonci 170 dall'inaugurazioneCESENA – Il 15 agosto 2016 si festeggia il compleanno del Teatro Bonci: saranno 170 anni dal giorno in cui venne inaugurato, con grande folla e grande emozione, rappresentazioni di straordinaria qualità e personaggi celebri.

Appena tre anni prima venne posata la prima pietra, angolare e benedetta da una pergamena celebrativa inserita nella costruzione: era il 15 agosto 1843. I festeggiamenti, se possibile, erano stati ancora più effervescenti, con una tombola in piazza davanti al sito teatrale, una corsa di cavalli berberi, fuochi d’artificio dal Monte e l’apertura anticipata del costruendo Giardino Pubblico. Fu in quella occasione che il letterato e drammaturgo concittadino Eduardo Fabbri tenne un celebre discorso alla future generazioni, ricordando che: “Si mette la prima pietra di un edificio da durare molti secoli; la prima pietra di un monumento che la presente generazione lascia di mano in mano a molte e molte che le succederanno. I più distinti cittadini misero tutto lo zelo perché la città avesse, per comodo, per decoro, per utile, un nuovo e assai bel teatro. Occasione più a proposito di questa per esercitare l’ingegno dei paesi non si dà”.

Il Gonfaloniere, il Capo dell’Amministrazione cittadina nominato da una ristretta cerchia di aristocratici che governavano la città in nome e per conto del popolo, sotto la sovranità del Papato, era al tempo il Conte Saladino Saladini Pilastri, una figura illuminata che sostenne il progetto di costruzione del nuovo Teatro, anche attraverso un’anticipazione dei fondi necessari ai primi appalti. Tenne lui il discorso in Consiglio per convincere tutti i colleghi e i cittadini ad aderire e ad approvare la nuova e grandiosa impresa civile. Era ben consapevole, e con lui la classe dirigente cittadina, del significato dell’opera che stavano realizzando e delle ricadute nei secoli che avrebbe avuto per le generazioni seguenti.

Il 15 agosto 2016 questi eventi verranno ricordati in Teatro in una performance che l’attore e autore Franco Mescolini, accompagnato da Denis Campitelli, realizzerà per l’occasione.

Il teatro sarà aperto già dalle ore 18 e fino alle 23 per consentire al pubblico di visitare la mostra “170 anni. Una storia per immagini” che nell’articolato del suo percorso presenta e approfondisce fatti e azioni che riguardano tutta la storia del Teatro Comunale, poi Bonci. Alle ore 21 Mescolini e Campitelli si presenteranno al pubblico nelle vesti rispettivamente di un Governatore della città che si accinge ad inaugurare il nuovo Teatro e di un muratore che ha partecipato alla costruzione, anzi che la sta ultimando. Il primo parla il linguaggio roboante della retorica ottocentesca, il secondo invece il colorito dialetto della Cesena del tempo, che immaginiamo non sia molto diverso da quello di oggi.
La proposta, oltre ad essere un’evocazione e una rievocazione divertita dell’evento clou culturale cittadino del secolo XIX, intende essere un omaggio a Franco Mescolini, maestro di tanti teatranti cesenati e non, autore di testi di grande impatto popolare e interprete di un teatro che parla a tutti, che vuole far riflettere divertendo. Il teatro è stato sempre il tema fondamentale della sua creazione artistica: il luogo fisico, la sua storia e soprattutto la sua anima, fatta di voci, di personaggi e soprattutto di passione, che con il suo lavoro ormai cinquantennale Franco Mescolini è riuscito a trasmettere a più di una generazione di spettatori.

La serata si concluderà con il saluto ufficiale dell’Amministrazione comunale che oggi ha il compito di continuare l’opera di conservazione e valorizzazione del Teatro iniziata 170 anni fa.

Al termine non mancherà un brindisi con uno spumante “vecchio” di 170 anni, prodotto dall’Azienda Saladini Pilastri, di proprietà dei discendenti del Conte Saladino Saladini Pilastri.

E’ questo il momento clou delle celebrazioni per il 170° anniversario del Bonci, avviate all’inizio dell’anno con un ricco calendario di iniziative che proseguiranno anche nei prossimi mesi.