Cesena, consorzi vicinali: in tre anni quindici new entry

comune di Cesena logoA questi, in tempi brevi se ne aggiungeranno altri 4

CESENA – L’unione fa la forza anche per le strade vicinali. Dal 2013 a oggi sono quindici i nuovi consorzi costituiti da frontisti di strade vicinali, con il coinvolgimento di 19 strade, per una lunghezza complessiva di quasi 19 km. E a questi, in tempi brevi se ne aggiungeranno altri 4, per i quali ormai il procedimento è concluso: in questi quattro casi sono convolte 9 strade (fra esse via Massa, via Castellana, via Stornite, via Purgatorio, via Monte alla Massa, via Biscia, via San Michele, via Sarzana e via vicinale Dandini) e un’estensione complessiva di 9,2 km.

“Si tratta di risultati molto positivi – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – che corrispondo agli obiettivi che ci eravamo prefissati nel 2012 con l’approvazione delle linee guida. Fin da allora, infatti, abbiamo la promozione e lo sviluppo dei Consorzi Stradali Riuniti, individuando in essi lo strumento privilegiato per garantire il mantenimento del sistema vicinale, che con i suoi circa 270 km rappresenta poco meno di un terzo della rete stradale cesenate e soprattutto costituisce parte preponderante dei collegamenti nelle zone rurali, sostenendo un traffico che va ben oltre all’accesso dei fondi affacciati su di esse. L’alto numero di procedimenti conclusi ci conferma che i frontisti hanno ben compreso gli aspetti positivi dell’adesione a un consorzio: è quest’ultimo, infattim a programmare e svolgere gli interventi di manutenzione (la sistemazione dei piani viabili ammalorati, lo sfalcio dei fossi, ecc.), riducendo i costi di manutenzione per aspetti di economia di scala e consentendo una maggiore tempestività di intervento in caso di eventi imprevisti, ma anche a organizzare il servizio di sgombero neve in caso di necessità e a garantire la copertura assicurativa in caso di incidenti lungo la strada. Più in generale, si garantisce un supporto più facile e snello ai vari interventi e, soprattutto, un sistema organizzato, in grado di far fronte alle situazioni ordinarie e straordinarie.”

“L’intenzione per i prossimi anni – concludono il Sindaco e l’Assessore Miserocchi – è di procedere in questa direzione: l’obiettivo è di vedere ogni anno la rete consorziale allungarsi di 10-15 km. E sappiamo già che nei procedimenti previsti per il 2016 ci sono, fra le altre, via Bertinoro di Monticino, via Colombarda a San Vittore, via del Fiume in Ronta e via Lupa”.