Cesena celebra i 700 anni del suo Palio

logo-comune-cesenaMartedì 5 luglio corteo storico per le vie del centro e narrazione teatrale al Chiostro di San Francesco

CESENA – Il 6 luglio 1316 – esattamente 700 anni fa – fu corso il primo Palio della storia di Cesena di cui si abbia notizia. Da lì è cominciata un’avventura che, in diverse forme, è durata per secoli.

Il 9 dicembre 1465 Cesena ebbe il privilegio – concesso con Bolla del Papa Paolo II – della Giostra d’incontro, da tenere ogni anno per sempre. La Giostra d’Incontro era il classico torneo cavalleresco di origine medievale, quello che rimanda a Re Artù e Lancillotto, al Parsifal, all’amor cortese: due cavalieri in armatura e lancia si scontravano cercando di abbattersi.

Ogni anno si ripeteva la festa nella meravigliosa cornice di Piazza Maggiore (oggi del Popolo), preceduta da un corteo storico o tematico, e a volte si correvano giostre speciali per onorare qualche ospite importante, regine, ambasciatori, Legati, principi … .

La Giostra si tenne ogni anno dal 1465 fino al 1838, e Cesena fu ultima città italiana e forse del mondo a mantenerla viva.

La ricorrenza del 5 luglio 2016 vuole celebrare l’epopea dei cavalieri cesenati e riscoprire una tradizione storica che risale al medioevo. Sarà un viaggio nel tempo che partirà da quel primo Palio del 1316 e ripercorrerà, insieme con la storia della città, le cronache e le narrazioni dei cavalieri.

Il programma è diviso in due parti: una rievocazione del corteo storico che alle 18,30 partirà da Palazzo Guidi e giungerà in Piazza del Popolo attraverso Corso Garibaldi, Corso Mazzini e via Zefferino Re, compiendo alcune soste per annunciare lo spettacolo della sera.

Alle 21,30 presso il Chiostro di San Francesco, dopo i saluti del Sindaco Paolo Lucchi e dell’Assessore alla Cultura Christian Castorri, andrà in scena “La meravigliosa storia del Palio di Cesena”, una narrazione in chiave spettacolare e teatrale con Daniele Molinari di Italia Nostra che farà l’introduzione storica, mentre la parte recitata sarà affidata all’attore Alessandro Pieri.

Entrambi i momenti saranno accompagnati da alcuni figuranti della Confraternita della Fenice di Cesena e dalla banda cittadina, che suonerà anche la marcia della Giostra di Cesena.