Cesena: arriva “Brividi in Biblioteca”, ciclo di incontri sotto il segno del mistero

Biblioteca MalatestianaVenerdì 23 febbraio, ore 17, nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana primo appuntamento con Lorenza Ghinelli: “Sulle orme del giallo e del noir”

CESENA – Si chiama “Brividi in Biblioteca” ed è dedicato alla narrativa in giallo, il nuovo ciclo di incontri che sta per prendere il via alla Malatestiana.

A promuoverlo l’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana in collaborazione con la stessa Biblioteca e le librerie Ubik e Giunti al Punto.

In programma quattro appuntamenti + uno, con la partecipazione di autori ed esperti che guideranno il pubblico a scoprire i diversi aspetti di un genere fra i più amati dai lettori. Perché si parla di ‘giallo’ e di ‘noir’? Come nasce la letteratura del mistero? Quali caratteristiche contraddistinguono un thriller di ambientazione storica? E quali sono le ragioni del successo dei gialli scandinavi? Le indagini raccontate nei romanzi assomigliano a quelle reali? Sono solo alcune delle domande a cui si darà risposta nel corso della rassegna.

Si comincia venerdì 23 febbraio, alle ore 17, nell’Aula Magna della Malatestiana, con la scrittrice e sceneggiatrice Lorenza Ghinelli, già finalista dei premi Strega con il romanzo “La colpa (nonchè vincitrice del premio “Cesena e le sue pagine”); titolo della sua conferenza “Sulle orme del giallo e del noir. I pionieri del genere che hanno fatto la storia”.

L’appuntamento successivo, fissato per venerdì 13 aprile (sempre alle ore 17, in Aula Magna), vedrà protagonista Marcello Simoni, autore di numerosi thriller storici di successo, che parlerà proprio de “L’immaginario e il mistero nel thriller di ambientazione storica”.

Venerdì 20 aprile (ore 17, Sala Lignea) si parlerà del “Giallo nordico. L’architettura di un genere letterario” con Jacopo De Michelis, responsabile della narrativa della Casa Editrice Marsilio, che ha fatto conoscere in Italia il thriller scandinavo, a partire dal grande successo della trilogia Millennium di Stieg Larsson. Martedì 24 aprile (ore 18.30, libreria Ubik) gli appassionati del genere troveranno pane per i loro denti con una serie di ‘Letture in giallo’. Infine, venerdì 11 maggio (ore 17, Aula Magna), a chiudere la serie arriverà Antonio Fusco, creatore della fortunata serie di Casabona. Fusco che, oltre a essere scrittore, è funzionario nella Polizia di Stato e criminologo forense, spiegherà cosa accade nel passaggio “Dalla realtà alla pagina scritta: quando a scrivere è un (vero) investigatore”.

La rassegna “Brividi in Biblioteca” è strettamente collegata al concorso “BibliotechiAmo”, lanciato dall’Associazione Amici della Malatestiana per i ragazzi delle scuole superiori, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza della Biblioteca Malatestiana di Cesena, sia nella sua parte storica che in quella moderna, sollecitando gli studenti a esprimere la loro creatività e la loro capacità espressiva con una produzione originale (letteraria, grafica, o anche video). Due le condizioni da rispettare: prendere spunto da un aspetto peculiare della Biblioteca, indicato dall’Associazione, e svilupparlo secondo un preciso genere letterario.

Per l’anno scolastico 2017/2018 l’elemento significativo a cui gli studenti devono ispirarsi è il fatto che la Biblioteca Malatestiana è una delle pochissime biblioteche ‘incatenate’ del mondo; il genere proposto è, per l’appunto, il giallo – thriller.

Gli incontri di “Brividi in Biblioteca”, quindi, sono stati pensati anche per fornire spunti e occasioni di approfondimento ai giovani partecipanti. Ma naturalmente sono aperti a tutti gli appassionati del genere, e non solo.