Cesena, ancora un ubriaco che si schianta contro una rotonda

La Polizia Municipale potenzia i controlli nei prossimi fine settimana

CESENA – Ha fatto tutto da solo: anziché curvare intorno all’aiuola, ha ‘tirato dritto’ schiantandosi contro la rotonda San Pietro. E alla fine ha rimediato pure una denuncia per guida in stato di ebbrezza.

Protagonista dell’episodio, avvenuto alcune sere fa, un automobilista marocchino di 48 anni. Sul posto è intervenuta la Polizia Municipale di Cesena – Montiano, avvisata da un cittadino che aveva assistito all’incidente. Nel corso dei rilievi di rito è scattato il controllo con l’etilometro, al termine del quale il guidatore è risultato positivo, con un valore superiore di oltre cinque volte al limite consentito. Per questo l’uomo è stato denunciato a piede libero e ora rischia da uno a due anni di arresto. Nel frattempo, gli è stata immediatamente ritirata la patente, che poi sarà revocata dalla Prefettura.

L’auto che guidava è risultata intestata ad altra persona, altrimenti sarebbe subito stata confiscata. Ma aver evitato la confisca dell’auto, comporterà maggiori guai per il quarantottenne, perché quando il giudice tratterà la causa questa circostanza determinerà il raddoppio della pena.

Anche per evitare casi come questo e, soprattutto, per aumentare la sicurezza stradale, la Pm si appresta a potenziare i controlli su strada nelle serate del finesettimanana. Infatti, secondo le indicazioni del comandante della Polizia Municipale Giovanni Colloredo, tutti i sabato sera fino alla fine dell’anno, saranno incrementati i servizi di controllo, con specifiche pattuglie dotate di alcoltest, al fine di individuare i conducenti che guidano in modo pericoloso o in condizioni psicofisiche alterate.

“Quella compiuta dal comandante Colloredo – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi – è una scelta importante per tutelare la sicurezza: gli incidenti stradali che avvengono nella notte sono spesso causati da comportamenti scorretti di cui si sottovaluta la pericolosità. Ma purtroppo sono ancora tante le persone che si mettono alla guida in stato alterato: basti dire che dal primo gennaio ad oggi la Polizia Municipale ha segnalato all’Autorità Giudiziaria ben 48 persone per guida in stato d’ebbrezza o sotto stupefacenti, pareggiando con due mesi d’anticipo il dato dell’intero 2014. Ben vengano, dunque i maggiori controlli, se possono prevenire incidenti, ma ben venga soprattutto l’impegno per sensibilizzare, anche attraverso campagne mirate, la cittadinanza e i giovani a divertirsi in modo consapevole, soprattutto se poi si mettono alla guida”.

I principali consigli della P.M. per la guida sicura sono:

percorrere sempre il percorso più adatto e sicuro, anche se magari non il più breve;

individuare eventualmente tra i passeggeri un conducente, che avrà il compito di rimanere sobrio e alla fine della serata potrà guidare in sicurezza;

qualora non ci si trovi in grado di guidare e non si abbia designato un conducente sobrio, utilizzare un taxi o altri mezzi pubblici;

se si notano persone alterate alla guida, chiamare subito le Forze dell’Ordine; in tal modo possono essere salvate delle vite.