Cesena, Al via la XIIª edizione del Festival “Itinerario Stabile”

logo-comune-cesenaDal 17 al 19 giugno tre giorni di musica, arte, paesaggio, performance, architettura

CESENA – Ai nastri di partenza “Itinerario Stabile”, il festival di Musica, Arte, Paesaggio, Performance e Architettura, che giunge quest’anno alla XIII^ edizione.

Da venerdì 17 giugno fino a domenica 19 giugno, il festival si svilupperà fra la Rocca Malatestiana e una serie di percorsi all’interno della città, con l’intento di indagare sulle molteplici identità cittadine, sul patrimonio architettonico pubblico e al rapporto tra l’uomo e il paesaggio urbano. Per farlo si ricorrerà a diverse discipline nel campo dell’arte e della conoscenza: poesie e fotografia, arte e narrazione, performance, storia e filosofia.

La sezione Arte Paesaggio Architettura del festival sarà dedicata ai luoghi “ex” della città, cioè quei luoghi che oggi hanno perso la loro funzione originaria senza trovarne una nuova. In programma due percorsi legati dal filo conduttore dell’acqua, simbolo per eccellenza di trasformazione.

Uno si dipanerà fra l’Ex Serbatoio e Ex Acquedotto di Ponte Abbadesse e la Portaccia; il secondo, invece, toccherà gli ex Bagni Pubblici di piazza Giovanni Paolo II, l’ex Mulino di Serravalle, Porta Fiume, per poi proseguire, anche in questo caso, verso l’ex Serbatoio e l’ex Acquedotto di Ponte Abbadesse e la Portaccia.

I percorsi saranno animati da approfondimenti storici e suggestioni filosofiche, letture e interventi teatrali, a cura del poeta e cant-attore Lorenzo Bartolini, del poeta Roberto Mercadini, del gruppo di filosofi/narratori “A spasso coi filosofi”, di Denis Medri (fumettista e illustratore di Marvel Comics) e dell’Associazione Aidoru, con un’installazione sonora a cura di Dario Giovannini. Attesi anche altri ospiti.

Per gli adulti i percorsi si terranno venerdì 17 giugno con partenza alle ore 20; sabato 18 giugno, con partenze alle ore 17 e alle 20. Domenica 19 giugno, l’iniziativa sarà dedicata alle famiglie e ai bambini dai 3 anni in su, con partenze alle ore 16 e alle 18.30. La partecipazione è gratuita, ma è indispensabile la prenotazione (al numero 0547-22409):

La sezione Musica Performance si svolgerà all’interno della Rocca Malatestiana, proponendo diversi eventi live.

Venerdì 17 giugno, alle ore 22, Denis Medri ridisegnerà in live (supporti: telecamera, maxi schermo e matita) la parte dedicata al paesaggio del disco di Aidoru “Songs Canzoni- Landscapes paesaggi”, cercando con la sua matita di tracciare tante possibili identità di luoghi e non luoghi.

Sabato 18 giugno, alle ore 21, arriverà sul palco della Rocca “Rolando Bruno y Su Orquesta Midi”, progetto nato a Buenos Aires nel 2005 come side project del gruppo Los Peyotes (dirty water records). Dopo essere stato in tour diverse volte in Europa, una volta tornato a casa, Rolando ha creato la sua MIDI one-man-band tagliuzzando vecchi brani Cumbia e trasformandoli in potenti songs garage-psichedeliche che esprimono identità d’un tempo in una nuova maniera strabiliante.

Ad opening della serata due gruppi non da meno per rivisitazione e trasformazione di identità musicali: “Focaccioni Killah” con il suo repertorio caribico e tropicale dagli anni ‘20 agli anni ‘70 e “Ponzio Pilates” (Falafel Fazz Familia 2.0), fra travestimenti e musicalità sperimentali.

Infine, domenica 19 giugno, alle ore 20, a chiudere il festival sarà il concerto targato “Frei – Evolution”.

In collaborazione con Radio Città del Capo di Bologna – Area 51, la serata si travestirà di suoni contemporanei con musicisti, dj e performers che attraversano il tema dell’identità donando al pubblico molteplici spunti, alcuni ospiti sono in via di definizione, mentre sul palco centrale presentiamo la nostra nuova produzione musicale.

Tutte le serate sono ad offerta libera.

Per maggiori informazioni: Rocca Malatestiana Cesena Bene Comune tel. 0547-22409.

Il programma completo è disponibile visitando i siti www.itinerariofestival.itwww.roccamalatestianadicesena.it