Cesena, Ai nastri di partenza “Parole diverse: libri, autori e musica per riflettere insieme sulle differenze”

Assemblea sicurezza Cervese Sud 2Primo incontro con il medico e psicoterapeuta Alberto Pellai che spiega l’educazione sessuale 2.0 oggi, mercoledì 6 aprile, ore 18 – Auditorium Palazzo Nadiani (via Dandini 5)

CESENA  – Dal 6 aprile prende il via il ciclo di incontri “Parole diverse: libri, autori e musica per riflettere insieme sulle differenze”, promosso dall’Assessorato politiche delle differenze del Comune di Cesena e dall’Azienda Pubblica di Servizi alla persona Distretto Cesena-Valle-Savio in collaborazione con Rapsodia- Libri Eventi Assessorato alla Cultura.

I primi tre incontri si terranno alle ore 18, nell’Auditorium di Palazzo Nadiani (in via Dandini 5), mentre gli ultimi due alle ore 21, nella cornice suggestiva del Chiostro di San Francesco.

Si comincia mercoledì 6 aprile, alle ore 18, nell’Auditorium di Palazzo Nadiani, dove interverrà il medico e psicoterapeuta Alberto Pellai per illustrare il suo libro “Tutto troppo presto. L’educazione emotiva e sessuale dei nativi digitali”, pubblicato da De Agostini nel 2015.

Medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, Pellai è ricercatore presso il dipartimento di scienze biomediche dell’Università di Milano, dove si occupa di prevenzione in età evolutiva. È autore di numerosi libri rivolti a genitori, insegnanti, adolescenti e bambini, tra i quali “Questa casa non è un albergo!”, ispirato alla fortunata trasmissione che per anni ha condotto su Radio24 insieme a Nicoletta Carbone.

In “Tutto troppo presto”, Pellai fornisce a genitori e insegnanti gli strumenti utili per captare i messaggi e affrontare comportamenti a rischio in una guida all’educazione sessuale 2.0 che prende le mosse da una serie di casi reali per offrire spunti di riflessione, consigli pratici e risposte sui temi caldi.

La rassegna “Parole diverse” proseguirà il 27 aprile, alle ore 18, sempre nell’Auditorium di Palazzo Nadiani, interverrà la storica Michela Ponzani sul tema “Dalla resistenza al femminile al voto delle donne”, mentre lunedì 23 maggio, sarà la volta della giornalista e scrittrice albanese Anilda Ibrahimi, che parlerà delle “Donne nei tempi dell’Est”.

Sabato 28 maggio, alle ore 21, nella cornice del Chiostro di San Francesco, andrà in scena lo spettacolo “L’Attentissima”, reading musicale con Teresa De Sio e Valerio Corzani (l’appuntamento è in collaborazione con “La bellezza delle parole”).

Lo spettacolo è tratto dal secondo romanzo edito da Einaudi della cantautrice napoletana, nel quale musica e parole raccontano una vicenda doppia dai toni noir.

Infine, l’8 giugno, sempre alle ore 21, al Chiostro di San Francesco, Padre Enzo Bianchi (priore della Comunità di Bose) e la poetessa Patrizia Valduga affronteranno il tema del “Sacro e Profano”.

La rassegna proseguirà dopo la pausa estiva. In preparazione, a partire da settembre nuovi incontri con Shady Hamadi, Igiaba Scego, Michela Murgia, Antonia Arslan, Guido Crainz e Laura Pariani.

Ingresso gratuito.