Cerimonia di inaugurazione del 929° anno accademico dell’Alma Mater

È in programma il 18 novembre alle 16.30 nell’aula Magna Santa Lucia

BOLOGNA – Si terrà il 18 novembre alle 16.30 nell’aula Magna Santa Lucia l’inagurazione dell’a.a. 2016-17. L’evento sarà caratterizzato dalla presenza di due ospiti di eccezione, un docente interno a Alma Mater e un docente esterno. Entrambe le loro relazioni avranno come tema la complessità delle innovazioni tecnologiche e la lettura del mondo contemporaneo.

Il primo intervento sarà tenuto dal professore emerito di Chimica Vincenzo Balzani, accademico. Autore di circa 500 pubblicazioni su riviste internazionali, ha ricevuto, per la sua attività scientifica vari riconoscimenti, fra i quali lauree “Honoris Causa” presso le Università di Friburgo (CH) e di Shanghai (Cina), premi dalle società chimiche italiana, inglese, tedesca e francese, e il premio Italgas per la Ricerca e l’Innovazione. Nel 2013 ha ricevuto il Nature Award for Mentoring in Science. I suoi studi riguardano le reazioni chimiche provocate dalla luce, la fotosintesi artificiale e l’ideazione di dispositivi e macchine molecolari. Alla ricerca scientifica affianca un’intensa attività di divulgazione sul rapporto fra scienza e società e fra scienza e pace, con particolare riferimento ai temi dell’energia e delle risorse. Il titolo della sua lezione sarà: “Chimica e creatività”.

La lezione esterna sarà tenuta da Luciano Floridi, docente di formazione filosofica e direttore di ricerca e professore di filosofia ed etica dell’informazione all’Università di Oxford. Il titolo della lezione sarà: “L’opera d’arte nell’epoca della sua manipolabilità digitale”. Floridi è principalmente conosciuto per due aree di ricerca: la filosofia dell’informazione e l’etica informatica. È stato fondatore e coordinatore, con Jeff Sanders, dello IEG, gruppo di ricerca interdipartimentale sulla filosofia dell’informazione all’Università di Oxford. Ha lavorato nella Humanities Computing e ha fondato e diretto il Sito Web Italiano di Filosofia. È membro del Comitato consultivo per il diritto all’oblio di Google. I suoi lavori sono stati tradotti in ceco, cinese, francese, giapponese, greco, persiano, polacco, portoghese e ungherese.

La struttura della cerimonia seguirà la scansione tradizionale. Palerà per primo il Rettore Francesco Ubertini. Seguiranno gli interventi del rappresentante degli studenti e del rappresentante del personale tecnico-amministrativo.

L’evento sarà accompagnato dalle esecuzioni musicali del Collegium Musicum.