Centro Congressi Cesena Fiera: entra nel vivo l’attività

Una nuova opportunità per la Romagna

Sala 2 Papi PodioCESENA  – A due mesi dall’inaugurazione, entra nel vivo l’attività del Polo congressuale di Cesena Fiera, al centro di un poderoso intervento di restyling per 3,4 milioni di euro nell’intero complesso fieristico.

Decine di eventi sono già stati organizzati e pianificati nei primi mesi del 2017. Il rinnovamento degli spazi unito alla posizione della location (a due passi dal casello autostradale e dalla E45), rendono la struttura cesenate pressoché unica nel panorama della Romagna per ospitare convegni, convention, workshop, meeting aziendali, assemblee, incontri.

GiorgioneIl Polo Congressuale si compone di una Centro polifunzionale di 1000 metri quadrati, capace di ospitare fino a 1200 persone, modulabile a seconda delle esigenze, e tre sale conferenze. A rendere ancora più fruibili gli spazi, la presenza di un’area esterna di 20mila mq adibita a parcheggio gratuito. Il tutto all’interno di un moderno polo fieristico che si estende su una superficie espositiva di 16mila metri quadrati.

Tre sono le sale conferenze completamente rinnovate: la sala Tre Papi, con una capienza di 250 persone, è dotata di tre schermi di proiezione, cabine di traduzione simultanea, cabina regia e palco con podio. La sala Malatesta Novello sino a 100 posti, con sistemi audio-video di ultima generazione, e la più piccola sala Agricoltura sino a 60 persone.

“Cesena Fiera con l’intervento di riqualificazione si è dotata di un moderno centro congressi polifunzionale capace di ospitare tutto l’anno convegni, congressi e manifestazioni fieristiche – afferma Renzo Piraccini, Presidente di Cesena Fiera – E’ una struttura che mancava nel comprensorio cesenate, sia per l’ampiezza degli spazi, sia per la funzionalità dei servizi, modulabili a seconda delle esigenze. Se a tutto ciò aggiungiamo prezzi decisamente competitivi e un servizio di ristorazione di alto livello, ecco che siamo di fronte a un’offerta che rappresenterà una ottima opportunità per le imprese e le organizzazioni della Romagna e non solo”.