“Caregivers days”: due incontri per chi si prende cura di persone non autosufficienti

Lunedì 10 ottobre al CTU e mercoledì 19 ottobre all’Asp-Centro servizi alla persona

caregiverdays-2016-10e19ottobreFERRARA – La Regione Emilia Romagna attraverso una apposita legge promuove iniziative di sostegno a favore di chi si prende cura di persone non autosufficienti (i cosiddetti “caregiver”). Ogni anno viene proposto a tutta la cittadinanza il Caregiver Day: un momento di confronto tra famigliari, medici, operatori socio-assistenziali e sanitari, figure istituzionali, rappresentanti del Terzo Settore, aperto a tutta la cittadinanza.
A Ferrara quest’anno la giornata sarà strutturata in due appuntamenti specifici il 10 e 19 ottobre con una varietà di interventi decisamente interessante e unica nel panorama regionale.

Si comincia lunedì 10 ottobre 2016, dalle 15, al Centro Teatro Universitario di Ferrara (via Savonarola 19). L’appuntamento intitolato “Il teatro e il benessere” è dedicato all’innovativa esperienza di laboratorio teatrale che ha coinvolto famigliari, anziani ed operatori in un percorso fisico ed emotivo all’interno del quale poter esprimere sensazioni, emozioni e pensieri legati al lavoro di cura, sia dal punto di vista del curante che dell’assistito.
Dalle 15 alle 17 il contributo della presidente ASP di Ferrara Angela Alvisi, del Magnifico Rettore dell’Università di Ferrara Giorgio Zauli e dei rappresentanti dei sindacati Cgil, Cisl, Uil (che hanno contribuito alla realizzazione del laboratorio), sarà seguito da una riflessione sull’argomento dal titolo “Gli Angeli Assistenti e l’azione perfetta” di Giuliano Scabia, poeta, drammaturgo e romanziere: una personalità di spicco che giuliano-scabiacertamente fornirà una chiave di lettura interessante di questa esperienza veramente molto particolare. (Scheda scaricabile in fondo alla pagina)

Michalis Traitsis regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro presenterà il video documentario “Funamboli” di Marco Valentini dall’omonimo spettacolo teatrale che ha concluso il laboratorio e che testimonia le attività realizzate dal gruppo coinvolto durante il percorso laboratoriale.
Nella sala del Centro Teatro Universitario di Ferrara, sarà allestita una mostra fotografica di Andrea Casari relativa al laboratorio teatrale e lo spettacolo “Funamboli”.

Il secondo appuntamento è mercoledì 19 ottobre 2016 nella Sala Romagnoli di ASP-Centro servizi alla persona, via Ripagrande 5 col titolo “A scuola di cura”. Dalle 15 alle 17,30 verranno presentate due esperienze effettuate all’interno di due scuole elementari del territorio ferrarese. Attraverso lo strumento delle favole i bambini sono stati coinvolti sul tema della cura. Il loro sguardo ci consentirà di riflettere su cosa significhi prendersi cura di qualcuno o di qualcosa e di come, in realtà, tutti noi siamo accomunati dall’esperienza umana di essere soggetti e, nello stesso tempo, oggetti di cura.
Simone Zorzi psicologo, responsabile psicoeducativo dei Servizi delegati per le disabilità dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine, commenterà il video documentario “Le favole di Amedea” di Dumitru Grubii registrato all’interno dell’Istituto comprensivo Cosmè Tura di Ferrara e la narrazione di “La nonna smemorina”, promossa da AMA (Associazione Malattia Alzheimer) nell’Istituto comprensivo di Copparo. L’incontro sarà introdotto dalla direttrice ASP Federica Rolli, dall’assessora alla Salute e Servizi alla persona del Comune di Ferrara Chiara Sapigni e dalla dirigente scolastica Lia Bazzanini.

Entrambi gli appuntamenti si concluderanno con un aperitivo offerto rispettivamente da Cir e Camst.