Capodanno senza botti, l’appello del Centro fauna selvatica di Modena

Centro Fauna Selvatica
Piero Milani, responsabile del Centro: “animali a rischio, soprattutto gli uccelli”

MODENA – Il Centro fauna selvatica Il Pettirosso lancia un appello per un Capodanno senza botti a salvaguardia degli animali. Come sottolinea Piero Milani, responsabile del Centro «le detonazioni provocano negli animali, soprattutto negli uccelli, istintive reazioni di fuga e perdita dell’orientamento con rischio di incidenti o schianti contro case o lampioni».

A rischio, quindi, non ci sono solo i cani e gli animali domestici, ma anche diverse specie selvatiche, soprattutto uccelli che in inverno trovano rifugio nei centri abitati. Per Milani, quindi, «è giusto vietare i botti come hanno deciso diverse città italiane, tra cui Modena».

E nei giorni scorsi sono stati numerosi gli animali soccorsi tra cui uno splendido cigno trovato nel fango e allo stremo, il giorno di Natale, da un cittadino che passeggiava lungo il percorso Natura del Secchia vicino a Marzaglia; salvato dai volontari ora l’animale è ospite del Centro fauna in via Nonantolana 1217 a Modena.
L’associazione effettua il recupero e la cura degli animali selvatici in difficoltà sulla base di un convenzione con la Provincia di Modena.

Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare anche il servizio 118.