Canile intercomunale di Modena, al via i lavori di ristrutturazione

comune di Modena logoPartito l’intervento di manutenzione straordinaria per risanare gli ambienti, migliorare l’utilizzo degli spazi e le condizioni di sicurezza. Terminerà entro luglio

MODENA – È iniziato nei giorni scorsi il previsto intervento di manutenzione straordinaria del canile intercomunale di Modena che prevede il risanamento degli ambienti, un più efficace utilizzo degli spazi e il miglioramento delle condizioni di sicurezza.

I lavori, per un importo complessivo di circa 270 mila euro (più Iva), interessano le strutture prefabbricate che contengono i blocchi degenze e infettivi, con 15 box in tutto per gli animali che necessitano di assistenza medica; il blocco isolamento per i cani che si trovano in situazioni particolari; e i tre blocchi con gli 80 box nei quali sono ospitati i cani, oltre alle aree esterne.

Nel dettaglio, l’intervento sulla struttura di via Nonantolana prevede nuove recinzioni nelle aree di sgambamento; la realizzazione di una nuova area di sgambamento adiacente i boxi riservati ai cuccioli, il rifacimento di quella del box infettivi e in tutte le aree la posa in opera di ghiaia nuova; il ripristino dei marciapiedi in battuto di cemento e, dove è necessario, la realizzazione di un nuovo marciapiede di collegamento. Sarà inoltre sostituito il cancello carraio/pedonale dell’ingresso principale e, nella stessa area, aumentati e riorganizzati i lampioni; saranno sostituiti i cancelli pedonali, tutte le serrature, i passacane e le “ghigliottine”; installate inferriate su box degenze, infettivi e infermeria uffici. Il termine lavori è previsto per la fine di luglio.

Il canile intercomunale di Modena serve anche i Comuni di Bastiglia, Bomporto, Campogalliano, Castelfranco, Castelnuovo, Nonantola e Soliera. La gestione, sulla base di una convenzione approvata dal Consiglio comunale a dicembre 2015, è affidata fino al 31 dicembre 2017 alla cooperativa sociale Caleidos, ma sono molte le associazioni di volontariato che operano al suo interno. La struttura ha una capienza massima di 320 cani e attualmente ne ospita 118.