Brexit, Muzzarelli: “Ora serve UE più vicina ai cittadini”

comune di Modena logoIl sindaco di Modena commenta il risultato del referendum in Gran Bretagna: “Un brutto giorno per l’Europa, nei prossimi anni meno opportunità”

MODENA – “Un brutto giorno per l’Europa, un brutto giorno per i cittadini europei che nei prossimi anni dovranno fare i conti con un’Europa più piccola e con meno opportunità”. Lo afferma il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli commentando il risultato del referendum in Gran Bretagna che ha decretato la decisione di uscire dall’Unione europea.

“L’esito del voto merita una profonda riflessione – aggiunge Muzzarelli – e credo che, come ha già sottolineato il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, sia necessario recuperare e ricostruire la fiducia dei cittadini per ridare all’Unione europea lo slancio dei Padri fondatori. Mai come ora, infatti, la risposta più efficace all’euroscetticismo dilagante, anche nel nostro Paese, non può essere meno Europa, ma, al contrario, un’Unione europea solida, stabile e rafforzata, capace di porsi di nuovo più vicina ai cittadini, dopo un decennio di politiche di austerità che l’hanno allontanata”.

Il Comune di Modena, attraverso il suo centro Europe Direct (centro di informazione ufficiale dell’Unione europea), ricorda il sindaco “da vent’anni offre ai cittadini una sede di informazione, dialogo e confronto sulle politiche e le opportunità europee, proprio per garantire quell’ascolto e quel riscontro, dal basso verso l’alto, di cui le istituzioni europee hanno sempre più bisogno”.