“Borghi d’autore” – gli eventi di domenica 23 ottobre

A Vignola passaggiate, incontri e musica e laboratori

VIGNOLA (MO) – Il cartellone di “Borghi d’autore” si conclude domenica 23 ottobre a Vignola con un programma di eventi tra passeggiate, incontri, laboratori per bambini e musica.
Alle ore 10.30 (con replica alle 15.30) dalla piazza dei Contrari parte una camminata (su prenotazione) nel borgo storico con l’esperto Achille Ludovisi e gli interventi teatrali del gruppo “Bassa manovalanza”.
Nel pomeriggio, dalle 15.30, alla libreria Castello di carta (via Belloi 1/b) sarà attivo un laboratorio per bambini dedicato alla scoperta dei sassi, mentre in contemporanea nelle sale della Meridiana (piazza dei Contrari 2) sarà presentato il libro “Birdgarden. Il giardino naturale e i suoi ospiti” di Angela Zaffignani dedicato alla scoperta della natura che ci circonda.
Al teatro Cantelli (via Cantelli 8) alle ore 16.30, nell’ambito della rassegna “Corde tese e vibranti”, promosso dall’associazione Mutinae plectri, è in programma il concerto di Niki Nishiyama (mandolino), Maiko Sato (clavicembalo) e Mikako Ogawa (salterio).
A Palazzo Barozzi, in piazza dei Contrari 3, infine, è in programma, dalle ore 17, un incontro dedicato all’impiego nell’edilizia della terra e dei materiali naturali con workshop su alcune tecniche costruttive e decorative.
Per tutta la giornata (orario 10-12/15-18) si potrà visitare il Museo civico, in via Cantelli 4, con la sezione di paleontologia e mineralogia.
Le manifestazioni sono ad ingresso gratuito; informazioni e prenotazioni: pagina Facebook/BorghidAutore e il sito del Comune, oppure il numero 328.8458574.
La rassegna “Borghi d’autore” è promossa dall’associazione Eidos, insieme ai Comuni, con il contributo della Regione Emilia Romagna, della Fondazione Cassa di risparmio di Modena e di Bper; ha coinvolto nel mese di ottobre, con un programma di eventi dedicati alle famiglie, i comuni di Castelvetro, Fanano, Fiorano, Montefiorino, Savignano sul Panaro, Serramazzoni e Vignola allo scopo di valorizzare alcuni dei borghi più suggestivi del territorio modenese.